Home Cronaca Cronaca Savona

GLI “SCONSIGLI PER GLI ACQUISTI” NATALIZI DELL’ ENPA DI SAVONA

0
CONDIVIDI

Ricordiamoci del bue e dell’asinello del presepe, il cui fiato scalda
Gesù Bambino; perché questo sia veramente un BUON NATALE per ogni
essere vivente; non mettiamo sangue nel nostro piatto e nei nostri
regali.
S C O N S I G L I P E R G L I A C Q U I S T I:
1) Non comprate pellicce od oggetti in pelle o fabbricati con parti di
animali (borse, scarpe, cinture, avorio, corallo, perle, etc.); e non
acquistate generi per i quali sono previsti premi in pellicce o in
pelle; 2) Non acquistate generi legati allo sfruttamento del lavoro
nero o minorile, dovunque provengano; 3) Non regalate armi agli adulti
e armi-giocattolo ai bambini (od altri giochi "guerreschi" e violenti);
4) Non usate cosmetici, profumi e prodotti testati su animali;
limitatevi almeno a quelli segnalati come "cruelty free" o "NON testati
su animali" ma, attenzione, perché possono comunque non essere esenti
da sperimentazione sui singoli componenti o materie prime. Per
approfondimenti consultate il libro GUIDA AI PRODOTTI NON TESTATI SU
ANIMALI, di Antonella De Paola (Volontaria dell’ENPA savonese),
Edizioni Cosmopolis; 5) Evitate di mangiare animali (carne e pesce) nel
cenone di Natale (voltate pagina e troverete una serie di menu
alternativi) e, magari, per sempre… 6) O almeno boicottate gli
alimenti che causano sofferenze e stragi di animali: il patè d’oca, il
sushi ed i menu "esotici", il tonno ed il pescespada (con loro muoiono
anche i cetacei), rane, lumache, aragoste, astici e crostacei
(agonizzanti sul ghiaccio e poi bolliti vivi), il cappone (castrato
senza anestesia), le anguille (tenute vive in poca acqua), gli animali
uccisi con la macellazione rituale religiosa; 7) Non regalate animali
esotici, neppure quelli piccoli o "comuni" (tartarughe, pappagalli,
pesci, etc.); per ogni animale che arriva dai tropici, nove sono morti
durante la cattura, il viaggio e la detenzione; 8) Se decidete di
regalare un animale domestico (cane o gatto), accertatevi che il
destinatario sia disponibile ed in grado di tenerlo per sempre; e
sceglietelo tra gli animali di un canile comunale o di uno dei nostri
rifugi; 9) Non fate o regalate viaggi nei paesi o città in cui gli
animali sono maltrattati (Spagna, Norvegia, Islanda, Cina, Giappone,
Corea, Romania, Canada, Siena); 10) Evitate inutili imballaggi (legno,
cartone, plastica): essi costituiscono il 40% dei venti milioni di
tonnellate di rifiuti che finiscono in discarica. Esistono migliaia di
regali utili, intelligenti, eticamente corretti e poco costosi,
reperibili ad esempio nelle botteghe del CONSUMO EQUO E SOLIDALE; e ciò
che risparmierete lo potrete devolvere ad organizzazioni umanitarie
(PUBBLICHE ASSISTENZE, UNICEF, UNHCR, AMNESTY INTERNATIONAL) e
animaliste (PROTEZIONE ANIMALI).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here