Home Cronaca Cronaca Genova

GLI INTERVENTI DEL COMUNE DI GENOVA PER EDILIZIA SCOLASTICA

0
CONDIVIDI

GENOVA. 25 AGO. Nel segnalare come il patrimonio comunale relativo all’edilizia scolastica (circa 200 scuole) sia costituito per quasi un terzo da edifici precedenti il 1900 e quindi problematici dal punto di vista della gestione e della manutenzione, l’assessorato a Scuola, Sport e Politiche Giovanili, informa che è costante il monitoraggio degli stessi (la sicurezza di studenti e degli operatori scolastici è al primo posto) e che gli interventi, nei limiti del bilancio, rispondono puntualmente alle criticità.

Per quanto concerne le ultime problematiche:

Villa Sciallero (Sestri): i problemi sono stati risolti creando il minimo disagio possibile alle famiglie e la struttura è tornata pienamente fruibile;


Edificio Scolastico di via Casotti (Nervi): grazie alla collaborazione del Municipio Levante, dei Dirigenti della Scuola Durazzo e del Liceo M. L. King, nell’incontro odierno in Assessorato, presenti i dirigenti comunali dei settori coinvolti, si è stabilito il seguente calendario di interventi:

• rifacimento della controsoffittatura al 4° piano a partire da fine agosto fino a fine ottobre 2012 (spostamento di 3 classi della Scuola Durazzo al 2° piano);
• scala antincendio: il progetto già approvato, dopo alcune modifiche, sarà inoltrato alla Soprintendenza per un’ulteriore verifica. Si prevede l’inizio dei lavori a fine dicembre 2012;
• la sostituzione dei serramenti è subordinata a una gara per l’acquisto di materiale relativo a più scuole e si prevede di arrivare alla prossima primavera;

Aule per Istituto Marsano: i tecnici e dirigenti di Provincia e Comune hanno effettuato con l’assessore Pino Boero un sopralluogo presso l’edificio scolastico di San Gottardo (via De Vincenzi) che, oltre ad ospitare una scuola dell’infanzia, una scuola primaria e una scuola secondaria di primo grado, ospita già alcune classi dell’Istituto Marsano; sono possibili, anche se non di facilissima realizzazione, alcune soluzioni tecniche che consentirebbero di aumentare il numero di aule a disposizione del Marsano stesso, ma si attende la nomina dei due dirigenti scolastici interessati per poter procedere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here