Home Sport Sport Genova

Gli European Paralympic Youth Games 2017 si presentano a Palazzo Ducale

1
CONDIVIDI
Gli European Paralympic Youth Games 2017 si presentano a Palazzo Ducale

GENOVA. 5 APR. La Liguria sarà, ancora una volta, al centro dell’attenzione internazionale nel mondo paralimpico. Dopo i Global Games 2011, dal 9 al 15 ottobre 2017 andranno in scena gli European Para Youth Games con la partecipazione di Regione Liguria, Comune di Genova e Comune di Savona, il sostegno di Inail, Fondazione Terzo Pilastro, Gruppo Mediobanca, Eni e Rai.

Saranno oltre mille gli accreditati (800 atleti) per l’evento che attualmente registra la partecipazione di 27 nazioni europee: Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Israele, Italia, Lituania, Lussemburgo, Montenegro, Olanda, Norvegia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Turchia e Ungheria.

Genova ospiterà le gare di Nuoto presso la piscina “I Delfini” di Pra’, Calcio a 7 per cerebrolesi e Calcio a  5 per non vedenti presso il campo sportivo di Pra’ , Boccia paralimpica presso il Tower Genoa Airport Hotel, Judo non vedenti, Goalball, Tennistavolo, Tiro con l’Arco, Sitting Volley presso il padiglione B “Jean Nouvel” della Fiera di Genova, Vela nello specchio acqueo antistante Corso Italia. A Savona, presso il campo della Fontanassa, si svolgerà il programma dedicato all’Atletica.


Il programma prevede l’arrivo delle delegazioni all’Aeroporto di Genova (partner dell’evento) tra sabato 7 e lunedì 9 ottobre, allenamenti e le classificazioni per l’identificazione della classe di disabilità sino a martedì 10 ottobre. Il giorno successivo, mercoledì 11 ottobre, ci sarà la cerimonia d’apertura con punto d’arrivo in piazza De Ferrari e protagonisti, assieme ad atleti, tecnici e dirigenti delle squadre partecipanti, anche i 5000 ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, a chiusura dei progetti svolti su impulso del Comitato Organizzatore.

Massimo coinvolgimento del tessuto scolastico delle città di Genova e Savona. Gli studenti degli istituti alberghieri Marco Polo e Bergese saranno addetti al servizio di ristorazione sui due grandi cluster di gara: uno collocato a Levante e uno a Ponente. Gli studenti degli istituti tecnici Montale e Firpo affiancano il Comitato Organizzatore attraverso il progetto di alternanza scuola-lavoro,  imparando da vicino come si organizza un evento e affrontando anche tutti gli inerenti aspetti di carattere sociale e culturale.

“E’ con entusiasmo che saluto il primo passo ufficiale di questo evento, che mi auguro possa permetterci di dare continuità a quella straordinaria avventura che è stata la Paralimpiade di Rio de Janeiro 2016, un trionfo in termini sportivi e mediatici”, ha spiegato Luca Pancalli, presidente del Cip a Palazzo Ducale in un Salone del Maggior Consiglio particolarmente gremito. “ Sono particolarmente vicino a quella che definisco una sfida intrigante, perché farà della Liguria e dell’Italia intera il suggestivo palcoscenico di quella che rappresenta la più importante kermesse continentale a livello giovanile per il mondo sportivo paralimpico, pretesto per vedere in azione i campioni di oggi ma, soprattutto, quelli di domani. Perché sono proprio i giovani coloro che vogliamo intercettare qui, in casa nostra, grazie a una manifestazione che ci permetterà di promuovere, in maniera ancora più concreta, lo sport tra ragazze e ragazzi disabili, consapevoli che, per riuscire in questo compito, possiamo vantare partner straordinari, sia istituzionali, come Regione Liguria, i comuni di Genova e Savona e INAIL, ma anche aziende come ENI, Gruppo Mediobanca e la Fondazione Terzo Pilastro-Italia e Mediterraneo, compagni di viaggio che hanno condiviso mission e progetti della nostra organizzazione non soltanto in questa avventura. Ringrazio, infine, il Comitato Organizzatore per essersi assunto l’onere di realizzare un appuntamento sportivo dall’innegabile respiro internazionale e le federazioni paralimpiche coinvolte, perché senza il loro supporto sarebbe impossibile dare vita a questa edizione italiana degli EPYG 2017”.  Al fianco del Comitato Organizzatore e del CIP, anche John Petersson, presidente dell’European Paralympic Committee.  “La vostra Liguria è davvero fantastica e apprezzo molto il grande svolto fin qui svolto in sede di organizzazione, ci sono tutti i presupposti per un evento di grande qualità: a ottobre, vedrete protagonisti molti giovani accomunati dal sogno di poter partecipare, in futuro, alle Paralimpiadi e sono certo che nelle strutture genovesi e savonesi troveranno le migliori condizioni per esprimere il proprio valore”.

Alla presentazione ufficiale hanno partecipato il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, affiancato dall’assessore allo Sport Ilaria Cavo, il Sindaco di Genova Marco Doria, insieme al vicesindaco Stefano Bernini e il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio.

“Lo sport è un’attività sociale molto utile in grado di attrarre attenzione sulla Liguria come ha dimostrato anche il medagliere delle ultime manifestazioni internazionali, a partire dalle Olimpiadi di Rio e dalle Paralimpiadi, dimostrando come la nostra regione sia sempre più centrale nello sport”, ha raccontato Giovanni Toti. “L’evento che presentiamo questa mattina riveste una particolare importanza non solo dal punto di vista agonistico, ma soprattutto perché attraverso i Giochi potremo trasmettere ai giovani campioni e a quanti devono confrontarsi ogni giorno con la disabilità che tutto è possibile, se si vuole e ci si impegna, diffondendo un messaggio di speranza per riappropriarsi del proprio futuro. Questa manifestazione sportiva svolgerà un ruolo di volano, anche dal punto di vista turistico per la nostra regione, dove sono previsti molti appuntamenti, a dimostrazione di una ormai assodata centralità nello sport”.

Soddisfazione hanno espresso anche i Sindaci di Genova e Savona che ospiteranno le gare di quasi 1200 atleti in rappresentanza di 30 Nazioni. “Sono particolarmente felice – ha sottolineato Marco Doria – perché parliamo di un evento di sport e di cultura. Sarà una splendida cartolina per la nostra città ma soprattutto una occasione in cui potremo accogliere e applaudire atleti speciali che rincorrendo il loro sogno ci trasmettono forza ed energia. Un grande insegnamento”. Savona coglierà l’occasione per mettere a norma gli spogliatoi della Fontanassa, come spiega il Sindaco Ilaria Caprioglio. “E’ una occasione splendida per migliorare le nostre strutture e ospitare gare di atleti speciali. Sarà una grande festa di sport e sono davvero orgogliosa che Savona possa far parte di questi Giochi Europei”.

Dario Della Gatta, presidente del Comitato Organizzatore, alza il sipario sull’evento. “Il messaggio culturale è forte e arriverà a tutti coloro che ritengono che la disabilità abbia ancora dei limiti. Questo percorso d’avvicinamento ci porterà a render partecipe tutta la Regione Liguria, le città di Savona e Genova. Sono, in particolar modo, molto soddisfatto del massimo coinvolgimento delle Scuole. I ragazzi sono motivatissimi e pronti a operare per la miglior accoglienza di tutte le delegazioni europee”

Tante le iniziative e gli eventi collaterali legati agli EPYG 2017. Il Liceo Musicale Pertini produrrà il jingle dell’evento. Il Conservatorio Paganini offrirà un concerto agli ospiti internazionali. Gli alunni della scuola secondaria Parini-Merello e dell’Istituto Comprensivo Quezzi elaborano i disegni che saranno esposti in una speciale mostra dedicata a EPYG 2017. I ricercatori universitari del Dipartimento Neuroscienze e Organi di Senso analizzeranno l’effetto dello sport su benessere psicologico e qualità della vita attraverso un questionario  inviato  agli atleti protagonisti della manifestazione.

L’evento si svolge grazie alla collaborazione delle federazioni paralimpiche: Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Federazione Italiana Sport Parampici Ipovedenti e Ciechi, Federazione Italiana Pallavolo, Federvela, Fitarco e Federazione Italiana Tennistavolo con il prezioso contributo di Fidal Servizi che seguirà accrediti e cronometraggi.

Il panorama delle istituzioni risponde positivamente all’evento. Le partecipate dei Comuni interessati si rendono disponibili ad appoggiare gli EPYG 2017 mettendo a disposizione dell’organizzazione, nei limiti del possibile, le proprie forze lavoro. Grande coinvolgimento delle forze dell’ordine in fase di logistica. Aeronautica Militare, Marina Militare, Carabinieri, Esercito, Polizia Penitenziaria della Liguria (partner storico del movimento paralimpico ligure).  Al fianco del COL anche le Questure di Genova e Savona mentre Croce Rossa Liguria seguirà tutta la parte medico-sanitaria.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here