Giudice Sportivo Serie B: Spezia a Cesena senza il bomber Calaiò

0
CONDIVIDI
Calaiò dello Spezia
Calaiò dello Spezia
Calaiò dello Spezia

LA SPEZIA 22 MAG. L’ultimo turno della regular season ha lasciato gli ultimi strascichi con le decisioni del giudice sportivo di serie B che si rifletteranno sulle prossime sfide play off.

Nella sfida tra Cesena e Spezia al Manuzzi infatti i liguri dovranno fare a meno del bomber Calaiò squalificato mentre i romagnoli avranno appiedato Perico.

Di seguito i provvedimenti disciplinari.

 

Gare del 20 maggio 2016 – Ventunesima giornata ritorno

In base alle risultanze degli atti ufficiali si deliberano i provvedimenti disciplinari che seguono, con riserva dell’assunzione di altre eventuali decisioni, in attesa del ricevimento degli elenchi di gara:

AMMENDA
-€ 3.000,00 alla Soc. BARI a titolo di responsabilità oggettiva, per avere suoi sostenitori acceso numerosi fumogeni che impedivano un’adeguata visibilità, causando il ritardato inizio della gara di circa 6 minuti; per avere inoltre, al 14° del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un bengala; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

-€ 2.000,00 : alla Soc. LIVORNO per avere, durante la gara ed al termine della stessa, lanciato nel recinto di giuoco alcuni bengala ed oggetti di varia natura; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

-€ 1.500,00 alla Soc. NOVARA per avere, prima dell’inizio della gara, suoi sostenitori rivolto al Quarto Ufficiale cori ingiuriosi.

-€ 1.000,00 alla Soc. VICENZA per avere suoi sostenitori, al termine della gara, lanciato nel recinto di giuoco due fumogeni; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
SQUALIFICA PER TRE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA

PERICO Gabriele (Cesena): per avere, al 21° del secondo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito volontariamente con un pugno al volto un avversario.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ED AMMENDA DI € 2.000,00
GOZZI Simone (Modena): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete; per avere, inoltre, abbandonando il recinto di giuoco, inveito e spintonato alcuni addetti alla sicurezza che erano costretti ad accompagnarlo fisicamente sino all’ingresso degli spogliatoi.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
BARELLA Nicolo (Como)
BRUSCAGIN Matteo (Latina)
CALAIO’ Emanuele (Spezia)
CARPANI Gianluca (Ascoli Picchio)
DI FRANCESCO Federico (Virtus Lanciano)
DONKOR Isaac (Bari)
GIANDONATO Manuel (Virtus Lanciano)
LEGATI Elia (Pro Vercelli)
RICCI Matteo (Livorno)
TADDEI FERRANTE Rodrigo (Perugia)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 1.500,00 (QUARTA SANZIONE)
MAZZOTTA Antonio (Pescara): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria

AMMONIZIONE CON DIFFIDA
ODDO Massimo (Pescara): per avere, al 49° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale

LASCIA UN COMMENTO