Girellone Coop ritirato dal mercato , ma solo in Toscana

0
CONDIVIDI
il girellone cotto con olive Coop
il girellone cotto con olive Coop
il girellone cotto con olive Coop

LIGURIA. 12 OTT. Nei giorni scorsi, soprattutto attraverso WhatsApp, ha iniziato a girare un messaggio che avvisava della pericolosità di un prodotto Coop, il girellone cotto con olive. L’allarme però riguardava la Toscana.

Il testo del messaggio che è arrivato a molti utenti di WhatsApp, attraverso i propri contatti, era all’incirca questo: “direttamente dal sito Coop: Informazione urgente di servizio. Volevo avvisarvi che, se avete acquistato il Girellone farcito con olive, della marca Il Forteto, dovete IMMEDIATAMENTE riportarlo al supermercato perchè potrebbe contenere tracce della Listeria Monocytogens, batterio potenzialmente mortale, che può provocare meningiti e setticemia o aborto. Il lotto incriminato è il n. 40115 con scadenza il 14/10/2015. Potete verificare sul sito Coop.

In effetti, l’allarme, lanciato in fase di controllo, proprio dalla ditta produttrice, è stato inviato dalla rete Coop della Toscana, ed il prodotto immediatamente ritirato dal mercato già dal 6 ottobre. Il link qua: Coop Firenze.

 

Alcuni utenti, ricevuto il messaggio e pensando ad una bufala, non hanno dato peso a quella che sembrava una classica catena di Sant’Antonio finta, altri, nel dubbio, hanno inoltrato il messaggio ai propri contatti. Ed è così che, nel fine settimana, sono dilagate anche in Liguria le segnalazioni ed i commenti. Nessun caso di intossicazione però, è stato segnalato nelle scorse settimane, in tutta l’area di distribuzione di quel lotto.

La Listeria è un batterio che si trova in varie specie animali, e in particolare è stato isolato nel latte crudo, nei formaggi molli, nella carne, nel pesce, nei prodotti ortofrutticoli. Può provocare un’infezione, che si chiama listeriosi. Più spesso dà i problemi gastrointestinali tipici delle intossicazioni alimentari. In persone immunodepresse o comunque in condizioni di salute precarie può avere effetti più gravi.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO