Giovani chef del Giancardi di Alassio a Telenord

0
CONDIVIDI
Alunni del Giancardi di Alassio
Alunni del Giancardi di Alassio

SAVONA. 18 FEBBR. Grande novità per il tradizionale appuntamento d’alta cucina organizzato dall’ Istituto alberghiero Giancardi di Alassio e dedicato alla memoria di Bartolomeo Marchiano. La gara giunta alla settima edizione prenderà il via in diretta televisiva il prossimo 18 marzo su Telenord. “La settima edizione del Memorial dedicata al grande gourmet laiguegliese – spiegano gli organizzatori- continua in formato masterchef e si sposta in televisione nella famosa trasmissione “Tappeto Rosso” condotta dal noto presentatore e giornalista Paolo Zerbini a Telenord. Si tratterà di una grande sfida tra i migliori talenti delle scuole alberghiere della Liguria: “Giancardi” di Alassio, il “Migliorini” di Finale Ligure, il “Bergese” di Genova ed il “Casini” di Spezia”.

Per scegliere gli alunni che rappresenteranno Alassio nello scontro del 18 di marzo contro il “Bergese” i docenti di laboratorio di cucina Rita Baio e Roberto De Palo hanno predisposto una serie di prove tecnico-pratiche e di cultura generale sul tema del menu che verrà presentato in gara. Il tema selezionato è stato la Cucina Bianca e i vini della Valle Arroscia. I vini della Tenuta Maffone e le ricette della chef Barbara Cordelio saranno il banco di prova per il test di selezione dei giovani talenti del “Giancardi” in vista della sfida televisiva. In cattedra, per preparare i futuri chef sulla cultura gastronomica della Valle Arroscia sono saliti due imprenditori di successo dei territori della Cucina Bianca: la titolare dell’Osteria del Rododendro di Montegrosso Pian Latte, Barbara Cordeglio e Bruno Pollero della cantina Tenuta Maffone di Aquetico – Pieve di Teco. I due esperti hanno introdotto i futuri ambasciatori dell’enogastronomia della Liguria ai riti e ai miti delle Alpi marittime.

Si è trattato di una straordinaria esperienza formativa che ha consentito agli alunni di approfondire la conoscenza delle erbe spontanee, attraverso la ricetta delle raviole, e degli straordinari vini rossi, Ormeasco e Sciac-tra, eccellenze dell’Alta Valle Arroscia. Ad organizzare l’evento è il Centro Studi del “Giancardi”, con il coordinamento dei docenti Antonella Annitto, Monica Barbera e Franco Laureri. La manifestazione prevede due scontri diretti: “Giancardi” Alassio contro “Bergese” di Genova e “Migliorini” di Finale contro “Casini” di La Spezia. Le due vincitrici si sconteranno nella finalissima.

 

“Il Memorial Marchiano- spiegano gli organizzatori- dedicato al grande chef laiguegliese fa suoi i principi ispiratori della Carta di Milano ed attraverso il concorso invita le nuove generazioni a farsi promotori, nei confronti dell’opinione pubblica, di stili di vita e di comportamenti alimentari in grado di combattere l’obesità, lo spreco alimentare ed al contempo di promuovere l’agricoltura sostenibile. Prosegue così grazie al Memorial Marchiano la straordinaria esperienza di Expo 2015, che ha visto per la prima volta uniti i giovani chef e maitre liguri nella promozione delle eccellenze dei nostri territori; la formula “uniti si vince” viene riproposta in versione televisiva arreaverso tre appassionanti appuntamenti”.

La competizione culinaria, coordinata dal Maestro di cucina Renato Grasso, vedrà i migliori talenti liguri dell’ hotellerie, guidati dai propri docenti, competere sulla cucina della tradizione e dei territori: con menu che esaltino, attraverso la stagionalità, la tipicità delle produzioni liguri, con un approccio pedagogico in grado di mettere in risalto l’eredità lasciataci dall’esposizione universale milanese. In studio, oltre al patron del Memorial Angelo Marchiano, al quale spetterà il commento dei piatti, i presidi delle quattro scuole professionali alberghiere in gara e ospiti d’onore presentati dalla proverbiale “verve” di Paolo Zerbini. L’organizzazione del concorso, che coinvolgerà anche il pubblico da casa, attraverso le piattaforme social, è affidata al Centro Studi sul Turismo dell’Alberghiero di Alassio.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO