Home Cultura Cultura Genova

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA FISICA MEDICA, LE INIZIATIVE A GENOVA

0
CONDIVIDI

melvin-jones-laboratorioGENOVA 5 NOV. Giovedì 7 novembre 2013, anniversario della nascita di Marie Curie (scopritrice del Radium, utilizzato per decenni nelle cure di radioterapia oncologica), si celebra la I Giornata Internazionale della Fisica Medica, proclamata dall’IOMP (International Organization for Medical Physics).
Obiettivo della Giornata, dare visibilità a una professione, quella dello Specialista in Fisica Medica, ancora poco nota al grande pubblico, ma indispensabile nel sistema sanità e nelle strutture ospedaliere per garantire che ogni indagine, ogni prestazione, ogni terapia con radiazioni, ionizzanti o non, possa fornire il miglior risultato con il minimo rischio per il paziente.
La giornata è rivolta a tutti gli interessati, in particolare agli studenti e agli insegnanti delle Scuole Medie Superiori, agli studenti e ai docenti del Corso di Laurea in Fisica, che desiderino esplorare un importante settore delle scienze applicate.
La partecipazione è libera.
Secondo recenti stime, ogni anno in Italia vengono eseguiti circa 100 milioni di prestazioni di imaging di cui almeno 60milioni con radiazioni ionizzanti. In media due per cittadino, bambini esclusi. Di fronte a una mole così cospicua di prestazioni, fondamentale è il ruolo del Fisico Specialista in Fisica Medica che, lavorando a stretto contatto con i medici, agisce per garantire la sicurezza e l’efficacia della diagnosi e della terapia, con specifiche responsabilità sulla valutazione preventiva e consuntiva della dose di radiazione assunta dal paziente nelle indagini radiologiche, medico nucleari e nei trattamenti radioterapici.

In occasione della Giornata Mondiale, il Gruppo Regionale Liguria dell’AIFM (Associazione Italiana di Fisica Medica), organizza giovedì 7 novembre presso l’Aula Magna del dipartimento di fisica a Genova (via Dodecaneso 33), una giornata su “La fisica applicata alla clinica e la ricerca in sanità”. Sarà un importante momento di incontro aperto a tutti coloro che desiderano conoscere più da vicino una figura professionale le cui prestazioni, spesso non visibili ai pazienti, sono in realtà indispensabili per la loro sicurezza.
“In Liguria sono 33 i Fisici medici operanti all’interno delle strutture sanitarie, degli Enti di Ricerca e delle Università” – dichiara la dott.ssa Franca Foppiano, coordinatrice regionale AIFM. “L’accesso alla professione nelle attività sanitarie è consentito solo dopo il conseguimento della Laurea Specialistica in Fisica e del Diploma di Specializzazione universitario in Fisica Medica, della durata di quattro anni, durante il quale, oltre le lezioni frontali e lo studio, si lavora negli ospedali come tirocinanti.
Ad oggi – ha continuato la dottoressa Foppiano – solo a Genova abbiamo una scuola di specializzazione. Quest’anno, per celebrare al meglio la Giornata Mondiale, abbiamo deciso di intitolare la nostra scuola all’indimenticata figura di Sandro Vitale, un grande uomo e grande scienziato che ha dato importanti e significativi contributi alla fisica moderna.”

Prossimo appuntamento dell’Associazione Italiana di Fisica Medica è rivolto ai professionisti del settore: dal 16 al 19 novembre si terrà presso il Centro Congressi Lingotto di Torino l’8° Congresso Nazionale AIFM dove saranno presentate ed esaminate le innovazioni tecnologiche in radioterapia, medicina nucleare, diagnostica per immagini e interventistica, approfondendo gli aspetti dosimetrici, di qualità delle immagini e di protezione e sicurezza del paziente e dell’operatore.


Ecco il programma della giornata:
14:30 15:00 Sandro Squarcia – Franca Foppiano
Presentazione della giornata.

15:00 15:30 Franca Foppiano
La professione del Fisico Medico.

15:30 15:45 Maria Claudia Bagnara
Le strutture di Fisica Medica e Sanitaria in Liguria.

15:45 16:15 Paola Moresco
La fisica al servizio della salute: dalla scoperta del radium all’imaging funzionale multimodale.

16:15 16:30 Gabriella Paoli
Innovazione tecnologica ed organizzativa.

16:30 17:15 Barbara Gianesin
Misura del ferro nel fegato con MID2.
Programma

17:15 17:30 Andrea Chincarini
Utilizzo di neuroimmagini per la diagnosi precoce dell’Alzheimer.

17:30 17:45 Stefano Agostinelli
La ricerca nel SSN.

17:30 17:45 Sandro Squarcia
Il percorso formativo del Fisico Medico.

17:45 18:30
Sandro Squarcia – Giacomo Deferrari
Ricordo del Prof. Sandro Vitale e intitolazione a suo nome della Scuola di Specializzazione in Fisica Medica dell’Università degli Studi di Genova
18:30 Aperitivo finale

Per ulteriori informazioni:Sec Relazioni Pubbliche e Istituzionali
Alessandra Irace – 349 2875176, Riccardo Mottadelli – 338 6369707
irace@secrp.it – mottadelli@secrp.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here