Home Spettacolo Spettacolo Italia

GIOCAGIOCATTOLO: QUANDO I BAMBINI DORMONO… I GIOCATTOLI GIOCANO

0
CONDIVIDI

Modena e della Sala Mercato, in pratica uno al mese da novembre a marzo. Questa piccola ma preziosa rassegna, diretta da Giorgio Scaramuzzino e realizzata con il sostegno di Latte Oro e Banca Carige, a fianco di due produzioni dell’Archivolto, la richiestissima “Pimpa Cappuccetto Rosso” (8 marzo 08) e l’ancora inedita “Capo di che? La politica spiegata ai bambini” (19 gennaio 08), allinea tre delle più significative compagnie di teatro ragazzi italiane: il Teatro Canguro con “Pinocchio, un burattino (bambino?) in fuga” (15 dicembre 07); la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani con “Kolok, i terribili vicini di casa” (16 febbraio 08); e il Teatro del Buratto, che sabato 10 novembre 07 con “Giocagiocattolo, quando i bambini dormono… i giocattoli giocano” apre il cartellone. Protagonisti di questo colorato spettacolo sono un bambino e suoi giocattoli, il pagliaccio, l’orsacchiotto, una bambola arrivata per sbaglio e pochissimo usata, e un “amico immaginario” a cui il bambino rivela i suoi desideri e le sue preoccupazioni. I giocattoli sono sempre pronti a soddisfare ogni desiderio del bambino, ma quando lui non c’è si animano di vita propria: giocano tra di loro, scherzano, sognano. Un giorno il bambino confida al suo amico immaginario la paura per l’arrivo di una sorellina, paura che poi la mamma e il papà non gli vogliano più bene. Per fargli passare lo spavento, per distrarlo, per farlo sentire importante, mamma e papà gli regalano un giocattolo nuovo. E adesso sono i giocattoli ad essere preoccupati, hanno paura di finire dimenticati in una soffitta! Realizzato nel segno della contaminazione tra diverse tecniche e con l’uso di divertenti musiche, adatto anche ai bambini più piccoli (dai tre anni in su), “Giocagiocattolo” ci conduce nella dimensione del meraviglioso mondo dei giocattoli, per riscoprire alcuni aspetti dell’incanto infantile. Biglietti: bambini 5 euro, adulti 7 euro. Biglietteria: 010.412.135.
Per informazioni: Fondazione Teatro dell’Archivolto, 010.6592.220.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here