Ginevra licenzia presunti jihadisti da aeroporto

0
CONDIVIDI
L'aeroporto di Ginevra
L'aeroporto di Ginevra
L’aeroporto di Ginevra

GINEVRA. 20 GEN. Anche la neutrale Svizzera corre ai ripari contro lo jihadismo o presunto tale. Una trentina di dipendenti dell’aeroporto di Ginevra, musulmani, sono stati licenziati in tronco alcuni giorni prima di Natale per motivi di sicurezza.

Il licenziamento è avvenuto nei confronti degli addetti ai bagagli, sospettati di aderire all’islamismo radicale, ed è stato intrapreso dal dipartimento cantonale sulla sicurezza dopo una segnalazione dei servizi francesi e non dai dirigenti dello scalo di Cointrin.

Ne è nata subito una polemica per i modi inusuali con cui è avvenuto il licenziamento.

 

Gli ex dipendenti che sono stati licenziati in tronco, ritengono di essere oggetto di pregiudizi mentre i sindacati hanno chiesto alle autorità che venga versato almeno un indennizzo alle persone che sono state lasciate senza lavoro.

L’aeroporto di Ginevra: https://www.gva.ch

LASCIA UN COMMENTO