Gianluca Rando a Genova in questo fine settimana

0
CONDIVIDI
Gianluca Rando ed Elisabetta Macchiavello saranno alla Corte Lounge Bar
Gianluca Rando ed Elisabetta Macchiavello saranno alla Corte Lounge Bar
Gianluca Rando ed Elisabetta Macchiavello saranno alla Corte Lounge Bar

GENOVA. 6 GIU. Un ritorno gradito nella città che lo ha visto bambino, prima del ritorno nella “sua” Messina.

Gianluca Rando, poliedrico e talentuoso musicista, conosciuto al grande pubblico soprattutto per essere l’autore della colonna sonora di “Programmone” la trasmissione comica di e con Nino Frassica, in onda tutti i sabati e le domeniche sulle frequenze di Rai radio 2, ha appena concluso i festeggiamenti e le celebrazioni per i suo primi 20 anni di carriera, si ripresenta nella nostra città in occasione della presentazione del suo nuovo lavoro dal titolo “Stagioni diverse” album prodotto dallo stesso autore e dalla Grandi Music Roma.

Un opera preziosa ed intima dalla quale deriva la scelta di Gianluca di registrare personalmente non solo il suo strumento, la chitarra, ma anche il contrabbasso, i mandolini, la fisarmonica e le percussioni. Il decimo lavoro del musicista Siciliano che conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, il suo immenso talento, un viaggio avvincente ed affascinante, un caleidoscopio di colori e sensazioni che pervadono lo spettatore che ha l’occasione e aggiungiamo noi, la fortuna di poterlo ascoltare dal vivo, non un concerto fine a se stesso, ma un esperienza vera e propria, di quelle che ti entrano dentro e ti restano nel cuore.

 

Un occasione imperdibile quindi, quella che Raffaella Rocca ha organizzato, un appuntamento ricordiamolo che avrà luogo sabato sera, 11 giugno, presso “La corte lounge bar” di Piazza Borgo Pila. Ad accompagnare Gianluca Rando, la dolcezza e la classe della grande cantante Elisabetta Macchiavello. L’evento si aprirà con la conferenza stampa di presentazione a cui farà seguito il concerto.

Genova, una città che ha bisogno di eventi ad alto livello come quello che avrà luogo il prossimo fine settimana, una dimostrazione concreta che il fermento artistico che ha da sempre caratterizzato la vita culturale nostra città è ancora vivo e vegeto.
Nicola Leugio

LASCIA UN COMMENTO