Già partite le ronde notturne a Certosa, poi tocca agli altri

0
CONDIVIDI
Dopo essere scesi in piazza per l'omicidio stradale di Giuseppe Buttaro ad opera di un immigrato ecuadoriano, ora i cittadini di Certosa protestano perl'arrivo di tossici e clandestini in arrivo
Domani alle 20,30 tutti in piazza a Certosa in ricordo di Giuseppe Buttaro ucciso dall'ecuadoriano e per dire sì alla sicurezza
Domani alle 20,30 tutti in piazza a Certosa in ricordo di Giuseppe Buttaro ucciso dall’ecuadoriano e per dire sì alla sicurezza

GENOVA. 28 GEN. Domani alle 20,30 si terrà una fiaccolata a Certosa in ricordo di Giuseppe Buttaro, ucciso dall’ecuadoriano domenica scorsa. L’appuntamento è in piazza Petrella. Gli organizzatori rifiutano ogni strumentalizzazione ed etichetta politica.

Però ieri sera sono cominciate le ronde di cittadini coraggiosi, scesi in strada a difesa del quartiere. Le “passeggiate notturne” sono state organizzate da Forza Nuova e il tam tam sul web ha raccolto l’adesione di alcuni volontari. Le prossime ronde dovrebbero toccare Rivarolo, Quezzi, Sampierdarena e centro storico, dove c’è poca sicurezza e i quartieri sono ormai abbandonati a se stessi.

Hanno spiegato i volontari delle passeggiate notturne: “Riteniamo impossibile che cittadini italiani e genovesi debbano essere costretti a vivere barricati in casa la sera per timore di incontrare sud americani e nord africani molesti. Ieri sera in giro a Certosa si sono avvicinati anche noi gruppetti di immigrati per chiedere, o meglio pretendere, sigarette ed altro ma è bastato poco a fargli capire che avevano di fronte la compagnia sbagliata e che non era aria per fare i bulli con noi. Tornare padroni nei quartieri è fondamentale. Torneremo nelle prossime ore a Certosa, a Rivarolo a Quezzi, a Sampierdarena a rassicurare i cittadini italiani rimasti, ad aiutare chi ci chiede aiuto, a segnare il passo!!!!
Chi vuole venire con noi ci contatti. Chi ha bisogno di noi ci contatti. Chi vuole segnalarci qualche situazione ci contatti. Combattere l’immigrazione è possibile. Fuori le palle. E’ tempo di azione!!!”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO