Genovese ubriaco e senza patente fugge e poi aggredisce col gemello i carabinieri: arrestati

0
CONDIVIDI
Corniglia, cadavere ritrovato dai carabinieri dopo telefonata anonima

GENOVA. 7 SET. Nella serata di ieri, in via Bologna, i carabinieri di San Teodro e quelli del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, due fratelli gemelli 31enni, genovesi, con pregiudizi di polizia.

Qualche ora prima uno dei due, mentre si trovava a bordo dell’autovettura di proprietà del padre, alla vista dei militari della Stazione si dava alla fuga e, raggiunta Via Digione, abbandonava il veicolo proseguendo la corsa a piedi in direzione di Via Bologna dove veniva bloccato dai militari. Nel contempo, sopraggiungeva il fratello ed insieme inveivano contro gli operatori, colpendoli con calci e pugni.

Da successivi controlli, risultava che il primo era sprovvisto di patente di guida, poiché già ritirata, e risultava altresì positivo all’alcotest.

 

I due gemelli venivano altresì deferiti per sostituzione di persona e false attestazioni a pubblico ufficiale, in quanto in fase di verifiche fornivano dati identificativi reciproci avvalendosi della loro somiglianza.

LASCIA UN COMMENTO