Home Cronaca Cronaca Genova

Genova violenta: omicidio vico Biscotti, condannati altri 2 africani

1
CONDIVIDI
Vico Biscotti nel centro storico genovese

GENOVA. 22 MAR. La Corte di Assise di Genova oggi ha emesso altre due sentenze di condanna per l’omicidio di Brahim Mounir, marocchino di 39 anni, ucciso con un coccio di bottiglia nel novembre del 2015 in vico Biscotti nel cuore della movida genovese.

A novembre era stato condannato a 12 anni di reclusione con rito abbreviato l’esecutore materiale del delitto, Fail Serigne Mbecke, senegalese di 24 anni. Stamane sono stati condannati i due complici, giudicati colpevoli di aver immobilizzato la vittima prima dell’omicidio. Si tratta di Mustapha Jarju 21 anni, condannato 9 anni e 4 mesi e di uno studente senegalese, incensurato, che è ancora latitante, condannato in contumacia a 15 anni di reclusione.

Per i giudici entrambi sono colpevoli di “concorso anomalo” in omicidio volontario, in quanto l’azione dei due non avrebbe avuto come scopo l’omicidio, che è stato una conseguenza prevedibile “ma non voluta” dell’aggressione. Il delitto, secondo gli inquirenti, era nato dopo una discussione nell’ambito di un regolamento di conti tra spacciatori del centro storico. L’aggressione era avvenuta davanti a decine di testimoni, impauriti per tanta violenza.


 

1 COMMENTO

  1. Sono la compagna del ragazzo che ha avuto 9 anni e 4 mesi e non m’interessa niente di quello che volete cucire addosso al mio Mustapha… Posso solo dire che lui non avrebbe mai fatto una cosa del genere perche’ non e’ quel tipo di persona e a breve avremmo avuto una figlia alla quale questa fatidica testimone rovinera’ inconsapevolmente la vita…Ora mia figlia e’ senza padre e tutto per delle accuse presunte, ed indizi… E per la cronaca vi dico che le famose telecamere non han ripreso quella famosa scena… Ma posso dire anche che questo si e’ un paese razzista e se sei straniero e ti trovi al momento sbagliato nel posto sbagliato per te diventano problemi…La famosa testimone aveva gia’ fatto parecchie lamentele sugli stranieri quindi uno in piu’ uno in meno a lei cosa importa? Arrivera’ il momento che anche lei sara’ giudicata se esiste un Dio! Pensate e dite quel che volete ma io faro’ di tutto per salvare la vita del padre di mia figlia…Noi siamo brava gente!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here