Home Cultura Cultura Genova

GENOVA SCOPRENDO, GIORNATA FINALE IN ACCADEMIA

0
CONDIVIDI

Genova Scoprendo_giornata finale in AccademiaGENOVA 4 FEB. Sono 250 i ragazzi, di 10 scuole secondarie di primo e secondo grado genovesi, che hanno festeggiato questa mattina all’Accademia Ligustica di Belle Arti la conclusione della quarta edizione del progetto Genova Scoprendo, promosso dalla Fondazione Edoardo Garrone, in collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale della Liguria, l’Accademia Ligustica di Belle Arti e i Poli Industriali e Tecnologici genovesi.

Premiata la più bella tra le 10 fotografie che hanno partecipato al concorso “Uno sguardo su Genova”, attraverso cui i ragazzi hanno potuto esprimere il proprio particolarissimo punto di vista sul patrimonio storico, artistico, culturale e industriale della città, che hanno scoperto durante le giornate di escursione sul territorio. Ad aggiudicarsi il primo premio – ingresso al Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova e partecipazione ad un laboratorio, oltre all’ingresso a Dialogo nel Buio, il percorso multisensoriale in totale oscurità accompagnati da guide non vedenti, allestito sulla chiatta ex Urban Lab in Darsena – sono stati gli allievi della Classe 1a A – Indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing (Afm) dell’Istituto Superiore Commerciale Statale “Eugenio Montale” (allegata foto).

In occasione della giornata conclusiva, per incontrare i ragazzi, sono intervenuti Alessandro Garrone, Presidente della Fondazione Edoardo Garrone, Rosaria Pagano, Vice Direttore Regionale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Liguria, e Giuseppe Pericu, Presidente dell’Accademia Ligustica di Belle Arti.


“Nel corso di questi quattro anni e grazie alla preziosa collaborazione di tutti i partner, la proposta formativa di Genova Scoprendo si è consolidata, dimostrando di essere apprezzata dai docenti, ma soprattutto dagli studenti, che hanno sempre partecipato attivamente e con grande entusiasmo – ha commentato Alessandro Garrone, Presidente della Fondazione Edoardo Garrone. In linea con la nostra mission, sempre più rivolta alla formazione delle giovani generazioni e alla valorizzazione delle risorse dei territori, in coerenza con altre nostre importanti iniziative, quali il Progetto Appennino, diamo appuntamento al prossimo anno scolastico, con un’edizione ancora più ricca. Genova Scoprendo si rinnoverà infatti sia a livello tematico, secondo il filo conduttore della responsabilità sociale, che geografico, per andare a scoprire luoghi e realtà produttive dell’entroterra cittadino”.

Dalla cittadinanza attiva e responsabile ai modelli d’impresa in cui i temi economici si integrano con quelli dello sviluppo sostenibile, della tutela dell’ambiente, della salute delle persone e delle comunità di riferimento, passando per l’incontro con il mondo del volontariato genovese: saranno questi i temi intorno a cui si focalizzerà la prossima edizione del Progetto, che si propone inoltre di estendersi all’entroterra ligure, aprendosi a realtà produttive ed imprenditoriali attive su filiere sensibili alla green economy, vera e propria opportunità per il futuro dei giovani.

Si conferma inoltre anche per la prossima edizione la collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale della Liguria e con l’Accademia Ligustica di Belle Arti, i cui studenti saranno maggiormente coinvolti nella preparazione e realizzazione dei percorsi artistico-culturali, in coerenza con il modello di peer education (educazione tra pari).

“Il progetto Genova Scoprendo rappresenta per le nostre scuole un’occasione per scoprire una città dal fascino antico e nascosto – sostiene Rosaria Pagano, Vice Direttore Regionale dell’USR Liguria – Una città che, usando le parole di Renzo Piano, con i suoi vicoli e i suoi palazzi fatti di pietra, è il luogo dove affondano le nostre radici, ma, attraverso il mare, si apre al mondo, alla scoperta e alla ricerca di nuovi orizzonti. L’auspicio è che i nostri studenti sappiano far tesoro di questa esperienza e, forti e consapevoli del passato di Genova, guardino al futuro, fin da oggi, rendendosi artefici della crescita intelligente, inclusiva e sostenibile del nostro territorio. Con questo obiettivo, in accordo con i partner, lavoreremo alla prossima edizione del progetto”.

“Siamo onorati di proseguire la collaborazione con la Fondazione Garrone, iniziata ormai da qualche anno, per il progetto didattico di Genova Scoprendo – ha commentato infine Giuseppe Pericu, Presidente dell’Accademia Ligustica di Belle Arti – Riteniamo che l’esperienza di peer education, nella quale i nostri studenti hanno parte decisiva nel far conoscere i luoghi storico artistici della nostra città, sia una parte importante della formazione che l’Accademia Ligustica offre ai suoi ragazzi, che in futuro si amplierà con un loro coinvolgimento maggiore al progetto. Infine ci sembra particolarmente interessante il coinvolgimento dei giovani studenti, vincitori del premio, alla scoperta del fare artistico in Accademia, con la visita al Museo e la partecipazione al laboratorio offerti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here