Home Politica Politica Genova

Genova, rischio polemiche come a Latina: Bucci e Toti disertano Gay Pride

71
CONDIVIDI
Striscione Gay Pride Latina

GENOVA. 29 GIU. Toti e Bucci disertano il “Liguria Pride” in programma sabato 1 luglio. Genova a rischio polemiche come a Latina, dove l’altro giorno un eterosessuale ha esposto lo striscione “W la Fica” al passaggio dei partecipanti al Gay Pride e sono stati chiamati addirittura i carabinieri per farlo rimuovere.

“I carabinieri – ha spiegato l’imprenditore laziale che ha rivendicato il gesto – mi hanno bussato alla porta di casa, ma ho solo manifestato liberamente il mio pensiero. Non sono omofobo. Che differenza c’è tra un gay, una lesbica, un trans o un eterosessuale? Nessuna. Pertanto, nessun insulto, ho voluto unicamente ribadire il mio orientamento sessuale. La libertà di opinione non può essere negata. Quello che mi è successo, in un Paese che si definisce democraticamente libero, mi è sembrato un po’ strano. Ho capito che in questo Paese alcune cose possono essere esposte senza che nessuno intervenga, altre no”.

L’episodio ha fatto il giro del web, suscitando un’aspra diatriba tra sostenitori ed oppositori dell’iniziativa, ma c’è anche chi parla di volgarità per entrambe le parti “specie quando sono presenti dei bambini”.


In ogni caso, dopodomani nel capoluogo ligure sfilerà il corteo del “Liguria Pride” promosso dal Coordinamento Liguria Rainbow. Quest’anno l’evento non ha ottenuto il patrocinio dalla Regione Liguria di Giovanni Toti. Parimenti, il sindaco di Genova Marco Bucci ha annunciato che diserterà la colorata manifestazione contro l’omofobia e per i diritti di gay, transessuali e lesbiche (LGBT).

Gli organizzatori hanno annunciato che a Genova sarà invece presente la conduttrice Alba Parietti, nominata madrina del Gay Pride genovese 2017. Anche l’ex assessora comunale alla Legalità Elena Fiorini e l’ex sindaco Marco Doria hanno confermato la loro partecipazione alla sfilata.

Il corteo partirà alle 17 dalla Comunità di San Benedetto al Porto, la casa di Don Andrea Gallo, fino ad arrivare alle 19 in Piazza De Ferrari.

 

71 COMMENTI

  1. mi sfugge quali diritti reclamino costoro, nel nostro ordinamento giuridico non vi sono discriminazioni di sorta. nella pratica poi, omosessuali sia uomini che donne, ricoprono ruoli e cariche anche importanti e non da oggi. ma forse quelli che conosco io sono persone di valore e giustamente valorizzate nella vita sociale. il resto sono poveri rifiuti senza arte ne parte che pretendono privilegi immeritati.

    • Io ho partecipato a un gaypride, perché lo ritengo giusto. Detto ciò non insulti chi non partecipa. Potrei parlare di omofobia se avessero vietato il corteo, ma non lo hanno fatto. Non capisco giuro.

    • Gentile Aleksandra Matikj questo è il ringraziamento per aver pubblicato sempre le sue cose.
      Se il giornale non le piace, semplicemente non lo legga.
      Inoltre quelle che lei fa vedere sono dei banner degli spazi elettorali che erano a disposizione di tutti. Cordialità. LN

    • Aleksandra Matikj a votare è andato ognuno di noi in base al proprio cervello..non il giornale. Detto ciò, nessuno odia i migranti o li mette in cattiva luce, men che Meno queste pagine che ho sempre seguito. Evitate di dire certe stupidaggini. Buona serata.

    • Aleksandra Matikj cosa c’entra l’educazione o la maleducazione con l’essere migrante o meno? Ora io non posso dire a una persona che è maleducata perché se no vengo accusata di razzismo??ehh?

    • Gentile Aleksandra Matikj guardi che qui non si manipola nessuna notizia. Poi in merito a quello che scrive se la procura rimetterà a giudizio il presidente Toti e l’utente Facebook, ne daremo notizia. Come abbiamo sempre fatto. Cordialità. LN

    • Aleksandra sei partita male tu..il tuo primo commento ha scatenato l’ inferno. Nessuno ti ha offesa perché sei migrante. Comunque non è carino prendere le foto dai profili e pubblicarle. Capisco che lo hai fatto in un momento di rabbia. Però magari sarebbe carino se tu lo togliessi quel commento 😉

    • Ha stato Berlusconi a far sì che se esci di casa ti tagliano la gola a far sì che Genova sia una fogna a cielo aperto che dappertutto c’è spaccio prostituzione degrado oltre che a dovervi mantenere a fare un cxxx con le nostre tasse…. ma lei non è così immagino e immagino allora che forse invece di prendersela con chi questa cosa la vuol cambiare dovrebbe forse forse dissociarsi

    • Primo il cxx non era rivolto a lei quindi eviti sceneggiate poi se lavora e paga le tasse dovrebbe dissociarsi da tutta sta feccia che arriva invece di difenderla a spada tratta … e in Italia o si lavora o si muore se sei italiano …. e magari fossero bufale gli occhi per vedere li abbiamo nessuno ha bisogno di raccontarci nulla tanto meno lei che è ospite …

    • Standing ovation signora. Per la provocazione nella fossa dei leoni dove si raccoglie il fior fiore dei lettori liguri. Pensi che tempo fa ,anche con il mio gatto se la sono presa 😂😂😂😂. Rodetevi, se siete falliti non c è destra o sinistra che tenga 😂😂😂

    • Gino Leopardi lei deve ancora capire che gay e pedofili non hanno nulla in comune. I pedofili sono criminali e ne abbiamo di italianissimi.
      Dire schifosi gay esibizionisti è un insulto gratuito. Esiste il rispetto.

    • Ma vattene…la maggior parte dei liguri la pensa come Toti,in democrazia vince la maggioranza.Punto.Basta spacciatori e delinquenti.Non sono bestie e non vengono trattati come tali,hanno sempre fatto quello che hanno voluto,ma la misura è colma.Ci vogliono regole per vivere tutti in pace,se non sei d’accordo mi spiace,ma nella società civile e democratica le cose devono andare cosi!

    • Martina Milani vero è che fu D’Alema a bombardare ma era d’accordo anche Berlusconi.. Prodi no. In effetti non mi sono mai voluta iscrivere al PD per questo, ora però D’Alema se n’è andato, se non sbaglio.. valuterò in futuro semmai 🙂

  2. che vittimismo!! Perche il pride non se lo vanno a fare in mezzo al bosco invece di rompere le scatole a tutti gli altri?.. ti vuoi vestire di piume e girare col culo di fuori? fallo ma non rompere le palle ai normali. W LA FICA!

  3. Mah tutto questo can can non lo capisco…..eppure ho sempre avuto una mente molto aperta però ho l’impressione che sfilare in abiti succinti farsi notare a tutti i costi, sia solo esibizionismo…..ho amici gay da una vita, una amica ha pure cambiato sesso ma non vanno alle parate gay e non si nascondono.

  4. Essere di orientamento gay o etero…e una scelta personale..che motivo c è di fare queste carnevalate…se c è bisogno di ribadire questo concetto anche attraverso queste manifestazioni e perché voi vi sentite diversi…vi autodiscriminate…la scelta e personale ..io sono etero e non devo dimostrarlo a nessuno neppure mi sento discriminata per questo mio orientamento….nessuno è discriminato se sceglie di vivere la sua vita da gay o no….e finitela con ste pagliacciate siamo nel 2017!

  5. Gay Pride, è una mia convinzione, OFFENDONO GLI OMOSESSUALI ecc……..pagliacciate disgustose !!! L’omosessualità è un fatto SERIO per tutta la società. Rispetto per tutti, basta orribili carne alate che offendono gli esseri umani.Il mondo è di TUTTI e TUTTI vanno rispettati! Penso che le persone perbene non dovrebbero partecipare a tanto squallore.

  6. Toti e il Sindaco sono liberi di non partecipare al Gay Pride.Liberi comunque i cittadini di parteciparvi.Cosa state a bollare di omofobia che manco sapete cosa significhi,eh?Fate dimostrazioni davanti alle ambasciate islamiche,piuttosto, in quei posti dove i gay vengono imoiccati o gettati dai palazzi! Conosco diversi gay da anni e sono d’accordo con me .Condivido il commento del signor​ Lolli

  7. Non mi piace questo esibizionismo e non so a cosa serva…..mi sembra una gran pagliacciata……ho un amico d ‘infanzia omosessuale una persona splendida ma non partecipa a questa pagliacciata anzi è contrario gli pare una presa in giro

  8. Poverini sono malati di narcisismo, vogliono essere il centro del mondo! Ma chi vi vuole? Siete solo esibizionisti accreditate i veri omosessuali che vivono la loro sessualità in maniera discreta! Io queste ultime le amo..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here