Genova Ovest. Arrestato l’autista ubriaco e drogato

0
CONDIVIDI
Omicidi stradali, meno a Savona e Spezia
Incidente Genova Ovest
Incidente Genova Ovest

GENOVA. 12 OTT. Si chiama William Basquez Melo, ha 33 anni, ed era alla guida del furgone Fiat Ducato che ha imboccato contromano la rampa del casello autostradale di Genova Ovest.

Ora l’uomo, che è stato arrestato, è indagato per omicidio colposo e lesioni plurime.

L’uomo, alla guida del furgone, ha imboccato contromano la rampa A7 di Genova Ovest, scontrandosi frontalmente con un altro autocarro che proveniva regolarmente dal casello.

 

All’interno del furgone erano presenti 8 persone di cui 5, irregolarmente stivate nel vano carico: 2 donne e 3 bambini.

A seguito del violento impatto frontale una delle due donne, la 34 enne Maria Leonor Cabrera Seme perdeva la vita mentre i minori  sono stati ricoverati in “codice rosso” all’ospedale Gaslini.

Anche il conducente dell’altro autocarro, un marocchino di 38 anni residente in provincia di Vicenza, è stato ricoverato all’ospedale San Martino in codice rosso.

L’ecuadoriano che era al volante del Ducato è stato arrestato e trovato con un tasso alcolemico pari a 2, 5 gr/l e cioè più del triplo rispetto al tasso consentito ed è risultato positivo anche alla cocaina.

La Polizia Stradale di Sampierdarena, chiamata a rilevare l’incidente, gli ha contestato l’ art. 589 c. 3 e 4 codice penale per omicidio colposo; l’ art. 186 7 2 lett C codice della strada per guida in stato di ebbrezza; l’ art. 187/ 1 e 5 codice della strada per guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope; l’ art. 176/1 codice della strada per aver circolato contromano in autostrada e l’ art. 169/2 e art. 82/13 codice della strada per aver trasportato persone nel vano di carico. La patente gli è stata ritirata per la successiva revoca.

L’autostrada è rimasta chiusa dalle 23:30 alle 03:00.

I tre bimbi di età compresa tra i 2 e i 4 anni, sono stati soccorsi dal 118 e trasportati in codice rosso all’Ospedale Giannina Gaslini e sono attualmente ricoverati.

Un paziente di 2 anni si trova nel reparto di Medicina d’Urgenza, con problematiche legate ad un trauma facciale importante. Le sue condizioni sono stabili e la prognosi è favorevole.

Gli altri due pazienti, di 2 e 4 anni di età, sono attualmente ricoverati nel reparto di Terapia Intensiva Pediatrica e Neonatale, avendo riportato il primo una frattura della mandibola, il secondo una contusione polmonare. Le loro condizioni sono stabili e dagli approfondimenti diagnostici praticati questa mattina non emergono particolari elementi di preoccupazione. La prognosi riservata potrebbe essere sciolta nelle prossime 24 ore.

 

LASCIA UN COMMENTO