Home Cronaca Cronaca Italia

GENOVA: LEADER DEI LATIN KING DI SPAGNA E DEI NETAS DI NEW YORK A GENOVA PER LA PACE DEI LATINOS

0
CONDIVIDI
GENOVA: LEADER DEI LATIN KING DI SPAGNA E DEI NETAS DI NEW YORK A GENOVA PER LA PACE DEI LATINOS

a New York in attività di ricerca e intervento sociale, Queen Melody, leader dei Latin King della Spagna, Hermanito Jaime, leader dei Netas di New York e Mauro Cerbino, sociologo della Flacso di Quito, esperto delle organizzazioni di strada in Ecuador. Il primo a parlare è stato proprio il sacerdote anglicano che ha raccontato le sue esperienze dapprima sul territorio americano, poi su quello spagnolo. Per quanto riguarda la città di New York ha cercato di attuare un progetto d’inserimento dei latinos, che si erano avvicinati sempre più numerosi alla sua chiesa. Qui ha cercato le motivazioni di certi loro comportamenti e delle cosiddette “bande”, che lui preferisce chiamarle “associazioni”, quali i Latin King e i Netas. Da parte dei loro leader ha trovato la massima collaborazione e ne è nato un progetto comune. Il sacerdote ha così scoperto che tante violenze non venivano effettuate dai componenti di tali organizzazioni e ha cercato di spiegarlo alle Istituzioni di New York che purtroppo non lo hanno capito. Diversamente è andato con il progetto spagnolo, in particolare a Barcellona dove le Istituzioni hanno analizzato le motivazioni del problema e hanno collaborato. “Il problema di base – prosegue il sacerdote – è che molti giovani dicono di appartenere a questa o ad un’ altro raggruppamento, ma non lo sono; molte volte lo dicono per crearsi un’identità che non gli appartiene”. Questo viene confermato da una simpatica Queen Melody, leader dei Latin King della Spagna che aggiunge: “Noi, come i Netas, abbiamo il nostro codice, infatti molti atti criminali vengono effettuati da piccole -bandillas- che nulla hanno a che fare con noi. Un giovane che viene scoperto a fare un atto criminale viene immediatamente bandito dall’associazione. Testimonianza ne è il termine della lotta tra i vari gruppi di Barcellona”. “Io – termina Queen Melody – sono diventata -regina- in Ecuador, ora sono un leader o meglio un portavoce dei latinos in Spagna e il mio compito è che queste organizzazioni siano riconosciute per aiutare i nostri connazionali a difendere la loro identità ed attività“. Arriva Hermanito Jaime, leader dei Netas di New York che per prima cosa abbraccia Queen Melody fraternamente: è un bel gesto, tutti lo notiamo ed è proprio lui a spiegarne il motivo. “Siamo fratelli! E’ dal ’94 che Netas e Latin King hanno rapporti fraterni e la sfida che portiamo avanti è proprio questa e vogliamo farlo capire solo attraverso il dialogo”. “Ora la sfida è il progetto che è arrivato a Genova – conclude Barros – e nella conferenza di lunedì con le Istituzioni genovesi, vogliamo iniziare quel cammino di legalizzazione ed emersione intrapreso nelle diverse realtà locali, cosa che potremo fare solo con la collaborazione di tutti”.
(nella foto Bartesaghi: da sin. Queen Melody, leader dei Latin King in Spagna, Luis Barros, sacerdote anglicano e Hermanito Jaime, leader dei Netas di New York).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here