ARCHIVIO

Genova: giornalisti aggiornati su Poste Italiane e Filatelia


GENOVA. 3 MARZ. Un interessante corso di aggiornamento per i giornalisti del Nord Italia si è svolto a Genova, nella sala dedicata a Fabrizio De Andrè (Sala Faber), alle Poste centrali in via Dante, 4.


Il tema del corso, che era: "Stampa filatelica e cronaca postale, Giornalismo di nicchia, fra specializzazione ed opportunità", è stato sviluppato sotto diversi punti di vista dai quattro validissimi relatori: Dino Frambati (vicepresidente dell' Ordine dei Giornalisti liguri), Fabio Bonacina (presidente dell' USFI), Domitilla D'Angelo (direttrice della rivista specializzata Il Collezionista) e Francesca Paglia (responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione per il Nord Ovest di Poste Italiane).


"Si è trattato - spiegano gli organizzatori- di un evento di tre ore di studio e di aggiornamento rivolto a quei giornalisti desiderosi di confrontarsi con dei validi esperti di Filatelia e di Poste Italiane, la più grande infrastruttura territoriale presente capillarmente su tutto il territorio nazionale con i suoi 13 mila uffici, 500 sportelli filatelici, 65 referenti filatelici nazionali ed 8 negozi filatelici".

In particolare Bonacina, presidente dell' Unione Stampa Filatelica Italiana, ha esposto quali siano gli errori che più frequentemente vengono commessi dai colleghi giornalisti quando scrivono di filatelia, o quando riferiscono eventi relativi a Poste Italiane.
Domitilla D'Angelo ha spiegato la potenzialità e l'attualità del francobollo, facendo il punto sulla Filatelia italiana, che oggi conta su 500 mila appassionati, 300 circoli filatelici e 20 mila iscritti. Ha anche presentato brevemente il panorama delle testate giornalistiche specializzate in filatelia. Francesca Paglia ha presentato Poste Italiane ed i numerosi progetti che sono in atto per rilanciare il francobollo e gli annulli postali. Fra i tanti vanno segnalati i più interessanti che si stanno attuando nelle scuole e nelle carceri italiane. E' stata sottolineata la valenza giuridica, politica, culturale, economica e storica del francobollo di cui, nel solo 2016, in Italia ne sono stati emessi 91 nuovi, in 55 diverse emissioni.
Dino Frambati ha concluso ribadendo: "che questo interessante corso di aggiornamento ha rappresentato un' occasione di crescita culturale per tutti i partecipanti, un momento di condivisione molto utile non solo per gli specialisti".
CLAUDIO ALMANZI