Genova, arrivati altri 150 migranti: messi anche in hotel

171
CONDIVIDI
In Italia immigrati in hotel: "scappano" più che altro dalla Nigeria, seguiti da Eritrea e Bangladesh

GENOVA. 13 SET. Nuova ondata di migranti a Genova. La Prefettura ne ha messi alcuni in hotel perché è scattata l’emergenza posti letto. Negli ultimi giorni, gli arrivi dal Sud Italia sono saliti a oltre quota 150. Il caos immigrati sta mandando in tilt il sistema genovese dell’accoglienza. I funzionari della Prefettura sono stati costretti a telefonare a decine di associazioni per trovare dei posti dove sistemarli. Sono stati contattati anche diversi alberghi fuori provincia.

Secondo i dati forniti dalle istituzioni, da inizio luglio dai vari centri del sud Italia (Ragusa, Taranto, Crotone, Vibo Valentia, Agrigento, Reggio Calabria, Siracusa, Messina, Udine) sono arrivati 1035 migranti.

Dalla Prefettura di Genova hanno reso noto che più della metà degli stranieri sono stati accolti presso strutture convenzionate di Genova.

 

I restanti, al momento risultano ospitati in strutture ricettive, già utilizzate per far fronte a situazioni “marginali” e  in attesa di essere ricollocati, da domani, in centri di accoglienza straordinari che sarebbero “in fase di allestimento”.

 

171 COMMENTI

  1. E BASTA con la favoletta degli immigrati che scappano da guerre o carestie. Ma guardateli! Oggi sono CLANDESTINI, domani costituiranno un concreto PERICOLO per i Cittadini di GENOVA. La prefettura è un palazzone immenso; che se li porti a casa sua, la prefetta TRADITRICE DELLA PATRIA E DELLO STATO!!! Ricordiamoci che a Balilla bastò un sasso per combattere l’ invasore…

  2. Tutti giovani ,forti, cosa gli impedisce di laborare per il bene del loro paese. Non mi sembrano nemmeno sofferenti per privazioni varie che dicono di subire i rifugiati. C’è qualcosa che non convince. I nostri ragazzi in tempo di guerra erano ai monti a combattere il nemico non sono fuggiti per vivere a sbafo a casa di qualcuno. Perché invece in africa tanta gioventù se ne va invece di impegnarsi per un futuro sostenibile a casa loro? Cose c’è sotto ?

  3. io mi domando,ma se vengono da paesi che sono in guerra le donne i vecchi e i bambini dove sono?,per le nostre città si vedono solo giovanotti di colore per niente sofferenti ,che girano a vuoto di qua e di la e non capisco come possono portare ricchezza al paese ,se non fanno niente di niente,per il momento hanno creato solo povertà,disordine e mal contento,i nostri politici abbiano la decenza di spiegarsi meglio con la popolazione…

  4. se quando è ora di votare si da il voto a sta gentaglia come sindaco , questo ci meritiamo!!!!! Bello schifo…..e mio figlio è uno dei tanti disoccupati, ma chi se ne importa se siamo con la pelle chiara non meritiamo un belino!!!!!

  5. Sono indignata tutti noi italiani siamo indignati .
    Ci sentiamo presi per i fondelli.
    ormai lo abbiamo capito che non sono profughi e che tutto questo si è creato per nutrire il circuito mafia .
    Su 34 euro che si stanziano per un immigrato solo 2 euro va a lui ……ecco i conti .

  6. CHE SI VADINO A NASCONDERE RIMANDATELI DA DOVE SONO VENUTI E DIFENDERE LA LORO PATRIA INVECE DI SCAPPARE MA CHE RAZZA DI UOMINI SONO CHE SCAPPANO ANNO PAURA??? E QUI FANNO I PREPOTENTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. :::::::Oggi piove,…. domani conteremo come al solito i danni…. se ad ogni immigrato gli fosse affidato un pezzettino di bisagno da tenere pulito invece di “offrirgli” un posto davanti al panificio o nei centri commarciali a “chiedere”….forse si eviterebbero tante cose e sarebbero anche guardati in modo diverso,….ma non e’ colpa loro….. fra qualche anno saremo noi ad andare a chiedere l’elemosina,…..ma a noi non lo permetterebbero….

LASCIA UN COMMENTO