Home Politica Politica Genova

Genova al ballottaggio: parlano Bucci e Crivello (Video)

0
CONDIVIDI

GENOVA. 12 GIU. A Genova, città tradizionalmente di sinistra, dopo lo spoglio elettorale di 653 seggi su 653, sarà scontro diretto tra centrodestra e centrosinistra.

Marco Bucci è al 38,8% con 88.781 voti, mentre Giovanni Crivello al  33,4% 76.407. Staccati gli altri con Luca Pirondini con 41.347 voti al 18,7%; Putti 4,87%; Merella 1,86%; Cassimatis 1,09%; Ronzitti 0,88%; Mori 0,63%; Arrighi 0,4%.

Ora toccherà al ballottaggio di domenica 25 giugno, decidere chi sarà il nuovo sindaco di Genova.


Nella lunga notte elettorale non ancora conclusa, stanno, infatti, ancora arrivando i dati delle preferenza di lista e dei Municipi, ci sono state le reazioni a caldo dapprima di Marco Bucci, poi quella di Giovanni Crivello.

Nel point di piazza Piccapietra Marco Bucci, candidato del centrodestra ha parlato di “Un risultato storico”. “Genova ha voglia di cambiare, di diventare una città moderna, i genovesi vogliano cambiare, è questo il messaggio importante, vogliano pensare al futuro. I genovesi si sono innamorati di questo progetto. Nei prossimi 15 giorni farò di tutto per far innamorare i genovesi del concetto di Genova che può essere meravigliosa e diventare la città più importante del Mediterraneo”.

“Il modello Liguria del centrodestra unito si impone: siamo primi a La Spezia, conquistiamo Cairo Montenotte e ad Arma di Taggia torna al centrodestra”, ha aggiunto il presidente della Regione Giovanni Toti, presente al point.

Giovanni Crivello al primo piano di Palazzo Ducale, apparso un po’ stanco, alle 2.30 ha detto: “Da domani si riparte dallo zero a zero, nessuno può pensare con qualche migliaio di voti in più, 2 – 3 punti percentuali, di avere la vittoria in tasca, ci sono tutte le condizioni affinché il centrosinistra vinca al ballottaggio, il vero risultato storico sarà il 25 di giugno”.

“Nel corso della campagna elettorale emergeva qualche difficoltà che si è palesata nell’astensione, prosegue Crivello. Il centrodestra voleva vincere al primo turno e la previsione è stata ampiamente disattesa”.

Secondo Crivello chi vince è l’astensione: “Il 48% di votanti, il fatto che a Genova si voti al di sotto del 50% per il rinnovo del sindaco è una sconfitta per tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here