GENOVA AD EXPO 2015 CON IL NOSTRO TEATRO STABILE

0
CONDIVIDI
genova doria expo

genova doria expoGENOVA. 20 GIU. L’ultimo giorno dello spazio Liguria a Expo 2015 si è chiuso, ieri 19 giugno 2015, con la giornata di Genova. In una mattinata, in cui l’Expo era in fibrillazione per la visita di Michelle Obama, Genova ha promosso uno spazio tutto suo per presentare le sue bellezze artistiche, i suoi programmi culturali, a cominciare da quello del teatro Stabile.

Presentata dunque la stagione 2015-2016 del Teatro Stabile con l’intervista pubblica di Curzio Maltese ad Angelo Pastore, Direttore del Teatro Stabile di Genova, per illustrare le 8 nuove produzioni della stagione 2015-2016 e le collaborazioni internazionali di uno dei massimi teatri di prosa italiani.

‘Lo Stabile non è solo la storia del teatro italiano. È anche il nostro presente’. Ha detto il sindaco Marco Doria intervenuto anche lui alla presentazione. È il giorno dell’orgoglio genovese, con il ritorno delle polemiche sul ‘declassamento’ dello Stabile bocciato come teatro nazionale: ‘Un pasticcio, un paradosso – ha ribadito Pastore – ma noi abbiamo già incrementato la produzione e faremo un teatro aperto, con partner europei come il teatro di Nizza e quello di Caen in Normandia, due dati oggettivi forti su cui costruire’.

 

La nuova strategia di rilancio della città, spiega Doria, parte da qui: stiamo intensificando i rapporti con Palazzo Ducale, Carlo Felice e Stabile: tre pilastri di un sistema culturale sempre più integrato. Colpisce, percorrendo i grandi viali dell’Expo, la straordinaria varietà di stimoli – continua Marco Doria – la grande pluralità di tradizioni che può offrire il nostro pianeta. Dobbiamo puntare sulle diverse culture del nostro paese. È in questo contesto che Genova riscopre sempre più la sua straordinaria storia che ha prodotto un patrimonio culturale inestimabile che stiamo valorizzando e che, come i flussi turistici dimostrano, viene sempre più apprezzato”.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO