Home Sport Sport Genova

GENOA, LA VOGLIA DI RIVINCITA DI MATRI “VOGLIO TORNARE PRESTO”

0
CONDIVIDI

matri_genoaGENOVA 16 AGO. E vissero felici e contenti. La promessa di Matri-monio con il Genoa, dopo i primi gol interrotti dal primo infortunio, promette bene. Manca poco per imbucare gli inviti. Ah, siete tutti convocati per vederlo festeggiare sotto la Nord. “La rieducazione procede bene. La prossima settimana inizierò a forzare e valuteremo la reazione”. Capo-cannoniere nelle amichevoli iniziali con Juraj Kucka, Alessandro Matri si carica con le canzoni di Ligabue e dei Pearl Jeam, non svela i riti scaramantici “se no che scaramanzie sono?, comunque nulla di particolare…” e non vede l’ora di mostrare a Marassi la sua esultanza. “L’ho inventata ai tempi del Cagliari con Lazzari”. Se è una specie di beccata, olè, nel Grifone ha trovato la squadra giusta.

Nella vita lo accompagnano i valori di quando tirava calci al pallone nell’oratorio della Virtus Don Bosco. Un ragazzo acqua e sapone, se si può dire. E un calciatore che ha coronato il sogno di vincere lo scudetto e ha indossato la maglia della nazionale. Se questo è poco. “L’impegno è concentrato sul Genoa, se riuscirò a essere protagonista, in futuro magari si potranno riaprire le porte dell’azzurro. Ho avuto come tecnico Conte alla Juventus e conosco la sua mentalità vincente. Per il bene del calcio italiano è stata un’ottima scelta e un grande colpo da parte della Federazione. Con lui si va sul sicuro. Dopo un Mondiale abbastanza deludente, c’era bisogno di una scossa. Porterà in azzurro la sua fame di vittorie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here