Home Sport Sport Genova

Genoa-Torino, Juric “Dovremo stare uniti”

4
CONDIVIDI
Juric

GENOVA 20 MAG. Sino all’ultimo respiro. Pronti a tutto per ottenere la salvezza e difendere una leggenda che si rigenera dal 1893 tra alti e bassi. I casi della vita. Stavolta la storia non si racconta. E’ il momento di farla per scacciare i fantasmi e vivere un finale da Genoa(ni). Alla vigilia del match con il Toro, mister Juric fa il punto. “Ci siamo preparati al meglio, poi verificheremo domani. Sono convinto che si possa fare bene e, al di là dei cali, che possiamo fare una bella partita. Ci saranno tanti tifosi allo stadio, è normale che sia così e che siamo tutti uniti. Ho ancora due dubbi di formazione. Il Torino verrà qui a fare la sua partita. La stanno preparando al massimo e mi aspetto un Torino al massimo. Non è normale invece parlare della partita del 2009. I giocatori vogliono vincere e noi quel giorno ci giocavamo la Champions. Non penso che possa andare male. Negli ultimi tempi abbiamo fatto cose che non ci aspettavamo come la vittoria con l’Inter e il pareggio con la Lazio, alternandole a partite in cui potevamo fare di più e meglio. Giochiamo in casa, daremo tutto. C’è un calendario che è stato fatto e lo accettiamo per com’è. Con il presidente siamo d’accordo sulla analisi. Percepisce che la squadra ha momenti in cui si esprime bene, con la concentrazione giusta. Cala invece quando sta a pensare troppo. Dobbiamo essere bravi dal punto di vista mentale rivolgendo ogni attenzione al campo. Per vincere i contrasti, creare superiorità numerica e sviluppare il nostro calcio. Quando le cose vanno male, si svaluta tutto e sembra che ogni cosa sia stata fatta male. Prima di Palermo avevamo fatto un’ottima settimana di lavoro. Nel primo tempo purtroppo abbiamo sbagliato approccio e nella ripresa abbiamo creato tanto ma non è bastato. Il lavoro, lo ripeto, era stato fatto bene però accettiamo tutto. Simeone ha ripreso ad allenarsi da poco, lo forzeremo perché sia in campo”.

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here