Home Sport Sport Genova

Genoa, sfida alla Scala del Calcio nel posticipo di A

0
CONDIVIDI
Giovanni Simeone

GENOVA 10 DIC.  Grifone con la seconda migliore difesa del campionato insieme al Napoli e dopo la Juventus. Contro la squadra che effettua il maggior numero di cross utili (186) ed è seconda nei tiri (225) alle spalle della Roma. Dopo i tredici minuti di applausi per la Madama Butterfly che ha inaugurato la stagione alla Scala, la settimana di Sant’Ambrogio si chiude con il posticipo al Meazza dove il Genoa non canta vittoria da 22 anni con la squadra nerazzurra. Sangue freddo, piedi caldi, mani d’acciaio. E ali di farfalla per volare dentro la notte di San Siro.
Quattro gli ex, tre giocatori e mister Juric, che hanno prestato servizio per il club milanese. Burdisso e Pandev protagonisti dell’era d’oro negli anni Duemila. Costruita sotto l’arco dei trionfi e dei trofei. Il giovane Laxalt sbarcato in Italia proprio con lo stemma del Biscione. E l’allenatore rossoblù che ha all’attivo un’esperienza da vice allenatore. Tre invece quelli che hanno assaggiato la fragranza del pesto alla genoana. Andrea Ranocchia e Rodrigo Palacio. Oltre a Cristian Ansaldi in regime di squalifica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here