Home Cronaca Cronaca Italia

GENOA: SENTENZA CHOC, IL GIUDIZIO SPETTA AL TAR DEL LAZIO

0
CONDIVIDI
GENOA: SENTENZA CHOC, IL GIUDIZIO SPETTA AL TAR DEL LAZIO

ore di Camera di Consiglio e di chiss? quante discussioni e telefonate in giro per mezza Italia, ammette che s?, il giuduizio del Tribunale del Tar del Lazio, che aveva scagliato pochi giorni fa il Genoa nell’inferno della C1, ? giurisprudenzialmente valido. Pi? che una doccia scozzese la mazzata ? piovuta direttamente dal Circolo Polare Artico sui 300 tifosi di ogni et? assiepati davanti al Tribunale di Genova fin dalle 9 del mattino?Ore 13,25 Carabinieri e Polizia chiudono?i portoni in ferro di Palazzo di Giustizia a Piccapietra. La piazza si scalda. Sta arrivando la sentenza tanto attesa. Ore 13,30 esce scortato e si fa spazio a fatica tra la folla ancora inconsapevole, l’avvocato Alferdo Biondi. Il volto ? tirato, l’espressione pi? buia di una notte senza luna. “Deve ancora decidere? – urla ai tifosi che lo placcano – state calmi!” La frenetica voglia di andarsene da quel posto bollente, e non solo per il sole a picco, tradisce l’ombra lugubre della realt? ormai incombente. Biondi sale?sulla BMW blindata e sgomma via. Ma ormai i siti Ansa di Telecitt? e Primacanale danno la notizia. “Respinto. Inammissibile. Genoa in C1 senza pi? appello”. Scoppia tra gli astanti una rabbia feroce, uno sgomento carico di ferocia. C’? chi scoppia in lacrime, c’? chi urla con tutto il fiato in gola peste e corna sui “burattinai del Palazzo (sic)”. Una vecchietta di 80 anni sembra avere un malore. Un poliziotto le si avvicina per soccorrerla. La vecchina-ultr? lo manda sonoramente a quel paese ? solo rabbiosa e inviperita pi? di un ventenne. Ore 13,40 fa capolino dal portone semichuiso e guardato a vista da un imponente cordone di agenti antisommossa l’Avvocato Mario Epifani, presidente dell’Anpac, l’associazione dei piccoli azionisti rossobl?. Il volto ? terreo. Dichiara alla stampa “Sono pi? genoano di ieri e meno di domani. Il mondo del calcio ha toccato il suo punto pi? basso. Non ? pi? sport, ? solo “intrigo di corte” ad alti livelli. Non lo so, non lo so….? tutto finito…”. Si allontana scuotendo il capo. Qualcuno ancora lo rincorre, domanda cosa ne sar? del Genoa, ma i pi? si stanno dileguando tra?grida scomposte e urla di rivolta….”…stasera chiamate l’Esercito, anzi la Folgore!!”.
Marcello Di Meglio
(nella foto l’avvocato Mario Epifani all’uscita del tribunale)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here