Home Sport Sport Genova

GENOA-SAMP, IL DERBY DELLA LANTERNA NEI NUMERI DI FOOTBALL DATA

0
CONDIVIDI
genoa samp

genoa-sampdoriaGENOVA 03 GEN.  L’agenzia giornalistica leader in Italia nell’archiviazione di numeri e statistiche legati alla storia del calcio nazionale ed internazionale ci fornisce alcune informazioni sul derby della Lanterna.


Samp in vantaggio. I precedenti ufficiali tra le due squadre in casa del Genoa sono 45 con bilancio di 12 affermazioni rossoblù (ultima 2-1, nella Serie A 2010/11), 18 pareggi (ultimo 1-1, nella Serie A 2012/13) e 15 successi blucerchiati (ultimo 1-0, nella Serie A 2007/08).

Derby di febbraio: bilancio favorevole ai blucerchiati. La stracittadina di Genova si gioca per la settima volta nella storia nel mese di febbraio, la prima in data 3, con i 6 precedenti sono finora stati disputati tutti in Serie A. In bilancio 2 successi blucerchiati (entrambi datati 17 febbraio, 3-1 in casa nel 1962/63 e 1-0 esterno nel 2007/08), 3 pareggi (6 febbraio 1949 0-0 in casa-Genoa, 12 febbraio 1950 1-1 in casa-Samp, 11 febbraio 1990 0-0 in casa-Samp) e una vittoria rossoblù (1-0 esterno il 16 febbraio 2011).


Rigori opposti nel derby della Lanterna. Il Genoa è una delle due squadre della Serie A 2013/14 che ha finora ricevuto più rigori a favore: 7, come la Fiorentina. La Sampdoria è invece una delle tre più penalizzate: sono 6 i rigori contro i blucerchiati, come il Parma e il Livorno.

Il cammino della Samp. Dopo 21 turni di campionato, la Sampdoria è al tredicesimo posto solitario in classifica con 22 punti, con bilancio di 5 vittorie, 7 pareggi e 9 sconfitte, 25 gol segnati e 32 subiti. I 25 gol blucerchiati portano la firma di Eder (9), Gabbiadini (6), De Silvestri e Pozzi (2 a testa), Gastaldello, Mustafi, Renan, Sansone e Soriano (uno ciascuno) più un autogol a favore di Barzagli (Juventus).

Il cammino del Genoa. Dopo 21 turni di campionato, il Genoa è a 27 punti, alll’undicesimo posto da solo, con bilancio di 7 successi, 6 pareggi e 8 sconfitte, con differenza reti di 23 fatte e 27 subite. I 23 gol genoani portano la firma di Gilardino (9), Antonini, Bertolacci, Kucka e Lodi (2 ciascuno), Antonelli, Biondini, Calaiò, Demaio e Portanova (uno a testa), oltre ad un autogol a favore di Legrottaglie (Catania).

Blucerchiati a rilento fuori casa. Sono appena 4 i punti nelle ultime 7 trasferte per la Sampdoria: una vittoria (15 dicembre scorso, 1-0 a Verona sul Chievo), un pareggio (1-1 a Milano contro l’Inter, l’1 dicembre scorso) e ben 5 sconfitte per i blucerchiati, di cui 3 nelle ultime 3 partite disputate, anche se questa in realtà si gioca a Marassi, ma è trasferta solo per ragioni di calendario.

Genoa imbattuto in casa dal ritorno di Gasperini. Il Genoa è imbattuto in casa dal ritorno in panchina di Gian Piero Gasperini: 5 vittorie e 2 pareggi il bilancio rossoblù nelle 7 gare disputate a Marassi. Ultimo k.o. interno genoano contro il Napoli, 0-2 il 28 settembre scorso.

I “rossi” blucerchiati. La Sampdoria è una delle tre squadre che hanno subito più espulsioni nel campionato di Serie A 2013/14: 5, come Atalanta e Roma. I 5 blucerchiati espulsi sono stati finora Barillà, Castellini, Costa, Krsticic e Soriano (una volta a testa).

I derby di Mihajlovic. Sinisa Mihajlovic è al primo derby da allenatore in Italia ma non ne ha mai vinto da calciatore. Ne ha giocati 19 da calciatore (4 con la Roma, uno con la Sampdoria, 10 con la Lazio, 4 con l’Inter), con bilancio di 9 pareggi e 10 sconfitte.

I derby di Gasperini: bilancio in parità. Ottavo derby stracittadino, da tecnico, per Gian Piero Gasperini, di cui 6 giocati a Genova sulla panchina rossoblù e uno a Milano con l’Inter. Il bilancio è di perfetta parità con 3 successi del coach genoano, altrettante sconfitte e un pareggio.

Mihajlovic in vantaggio nel confronto con Gasperini. Nei 5 precedenti tecnici ufficiali tra Gasperini e Mihajlovic, il bilancio vede una vittoria del tecnico rossoblù, 2 pareggi e 2 successi per quello blucerchiato.

Mai dire 0-0 per la Sampdoria 2013/14. La Sampdoria è una delle 5 squadre della A 2013/14 ancora senza pareggi per 0-0 con Atalanta, Juventus, Udinese e Napoli. L’ultimo risultato ad “occhiali” dei blucerchiati risale al 30 marzo scorso, a Bergamo contro l’Atalanta. Da allora sono passate 29 giornate.

L’arbitro. Paolo Valeri, nato a Roma il 26 maggio 1978, appartiene alla sezione AIA della capitale. In Serie A, dove ha debuttato il 23 dicembre 2007 in Udinese-Empoli 2-2, ha diretto finora 85 incontri con bilancio di 30 vittorie interne, 35 pareggi e 20 successi esterni. Nell’attuale campionato 2013/14 ha diretto finora 9 incontri, con score stagionale di 3 vittorie interne, 4 pareggi e 2 successi esterni. Con il Genoa Valeri conta 2 successi, un pareggio e 4 sconfitte su 7 precedenti, ultimo dei quali che risale addirittura al 13 maggio 2012, 2-0 a Marassi sul Palermo, in A. La Sampdoria è invece in parità su 10 precedenti: bilancio di 2 successi, 6 pareggi e 2 sconfitte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here