GENOA, RINCON “RICOMINCIAMO TUTTO DA ZERO”

0
CONDIVIDI
Tomas Rincon

rincon_tomasGENOVA 21 LUG.  Rincon è tornato al posto di combattimento, lo spirito c’è. C’è sempre stato e ci sarà sempre. Questione di cromosomi e di pelle dura. Dalle Ande alle Alpi l’urlo di battaglia de ‘El General’. Dove lo avevamo lasciato? Eh già, alla Coppa America. Da capitano del Venezuela, votato come migliore della ‘Vinotinto’. Rieccolo riempire polmoni inesauribili tra i pini affusolati della Val Stubai. C’è chi dice no. Perché al Genoa sta come un papa, prendere nota. Le offerte di altri club sono lettera morta, carta straccia da bruciare come metri sul campo. Succede in città. “Ho trovato una squadra che mi fa sentire importante, un tecnico che valorizza le mie qualità. Perché cambiare?”.

L’ultimo a unirsi alla compagnia, dopo le meritate vacanze e un campionato stellare. “Resta il rimpianto per la Coppa America, ottime prestazioni, è finita troppo presto: la concorrenza è forte. Vedo similitudini tra Nazionale e Genoa a livello di gruppo e di spirito che anima i giocatori. Siamo reduci dal sesto posto e non sarà facile ripetersi. Azzeriamo tutto e ripartiamo con il sogno di riprenderci ciò che avevamo conquistato. Gli obiettivi comunque si delineeranno più avanti”. Sempre più calato nell’ambiente del Grifo, un abito ritagliato su misura. Lui che va matto per lo stile, in partita è il primo a rimboccarsi le maniche. “Un anno fa non avevo dimestichezza con lo spirito della tifoseria, ho conosciuto il calore del pubblico genoano. Mi piace identificarmi con i valori della maglia, della squadra, della gente. Sono fatto così, se posso do tutto”.

LASCIA UN COMMENTO