Genoa, Rigoni “Stiamo lavorando sull’intensità”

0
CONDIVIDI
Rigoni con la maglia rossoblù
Rigoni con la maglia rossoblù
Rigoni con la maglia rossoblù

GENOVA 13 LUG.  Luca Rigoni sgobba e suda tra i ranghi della truppa. E’ cambiato lo stratega. Non la voglia di inanellare un’altra stagione come l’ultima.
Questi primi giorni valgono a prendere le misure. Al gruppo con il nuovo mister e ai giocatori con i suoi metodi. “Il tecnico ha portato le sue idee, entusiasmo e una carica contagiosa. Si nota quanto ci tenga a fare bene. Siamo appena agli esordi e stiamo lavorando su soluzioni diverse, a centrocampo con la disposizione a tre o quattro. Ci sono tanti giovani, puntiamo a ripeterci. Tra le richieste ci sono intensità e intelligenza nel leggere le situazioni”. Giusto per mettere i puntini sulle i.
I sei mesi di conoscenza di ambiente e compagni, in una rosa ritoccata poco, costituiscono un jolly da capitalizzare. “E’ un vantaggio, senza dubbio. Sono felice a gennaio di aver scelto il Genoa e della considerazione dimostrata dal presidente, che mi ha fatto sentire importante. A centrocampo ci sarà concorrenza, è sempre un bene. Abbiamo iniziato a lavorare sui meccanismi, la strada è lunga, ma è chiaro come mister Juric voglia dare la sua impronta”.
La stessa a cui sono chiamati a contribuire i nuovi e chi c’era, per ricalcare le orme di un periodo positivo, tra alti e bassi, come racconta l’ultimo decennio. “Stiamo lavorando molto con il pallone, stiamo approfondendo le tematiche. Gli acquisti? Non seguo molto i campionati stranieri, ma le referenze di Ocampos sono di livello e le sta confermando nei primi passi. Gli va solo dato il tempo di ambientarsi. Renzetti lo conosco meglio. Ha campionati alle spalle ed è un elemento valido, per lui è un ritorno a casa”.

LASCIA UN COMMENTO