Home Sport Sport Genova

Genoa, Preziosi manda la squadra in ritiro

0
CONDIVIDI
Juric e Preziosi

GENOVA 2 MAG. Un’altra visita dopo la scorsa settimana. Per parlare alla squadra e metterla di fronte alle proprie responsabilità. Meno di un’ora e mezza al Centro Sportivo Signorini. Prima di lasciare Pegli, il presidente Preziosi ha incontrato i giornalisti.

“Le cose che ho detto le tengo per me e restano nello spogliatoio. Probabilmente domenica non siamo stati capaci di gestire il risultato, purtroppo o per fortuna le partite durano 95 minuti. Il mister aveva preparato bene la partita, i giocatori non stavano male e hanno le gambe per correre sino alla fine. I tifosi devono capire che in questo momento siamo fragili. Mi prendo io tutte le colpe, se ho fatto cambi scellerati. Non c’era motivo nel secondo tempo di interrompere la gara come invece è successo. Sono situazioni che non fanno bene e creano difficoltà, soprattutto nei giocatori stranieri che non sono abituati a certe cose. Non era il momento. Pensavo che l’invito di stare uniti fosse condiviso.
Credo che proprio per la fragilità attuale chi vuole bene al Genoa e alla squadra dovrebbe cercare di proteggerla. Ho sbagliato valutazioni evidentemente, visto che tutte le scelte le avvallo io, sulle nostre potenzialità. Ho spiegato ai giocatori le cose con i miei modi. Da domani il gruppo andrà in ritiro. La retrocessione porterebbe un danno stimabile tra i 60 e i 70 milioni di euro.
Non vivo di speranze, ma di fatti concreti. Resto convinto che verremo fuori da questa situazione. Questa è una stagione particolare in cui abbiamo perso a lungo giocatori come Perin, Veloso e Izzo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here