Genoa-Pescara, Juric “Abruzzesi avversari ostici”

0
CONDIVIDI
Juric: abbiamo vinto osando

GENOVA 25 SET.  Sotto il sole della stagione estiva il Pescara ha dato grandi prove di sé. Seminando insidie sulla strada delle big, per referenze chiedere al Napoli e all’Inter, senza dare punti di riferimento agli avversari e scatenando le sue zanzare per pungere in attacco. Un avversario che non fa dormire sonni tranquilli dalle parti di Villa Rostan, dove il Genoa ha preparato la partita nel poco tempo a disposizione e, proprio alla vigilia, purtroppo è stato raggiunto dalla triste notizia della scomparsa di Franco Ferrari. Ex giocatore del Genoa. Per tanti anni coordinatore della scuola allenatori di Coverciano. “Siamo tanto addolorati, dispiaciuti e vicini alla famiglia. Questa non ci voleva” dice Ivan Juric visibilmente scosso a margine della conferenza. Addio Franco. Addio sorrisi. Un brutto giorno.
Il Grifone scenderà in campo domenica con il lutto al braccio e prima della gara verrà osservato un minuto di raccoglimento, in memoria di una persona che tanto ha dato al club più antico in Italia e tanto ha offerto al calcio italiano dall’alto del suo sapere, allevando generazioni e generazioni di allenatori. Come si dice show must go on. Ma quanta tristezza e dolore. “Penso che arriviamo bene alla partita dal punto di vista fisico. Siamo solo all’inizio del campionato e siamo abbastanza freschi al di là degli impegni ravvicinati. Qualcuno che non ha giocato può dare qualcosina in più. Altre scelte saranno obbligate. Con il Napoli si è visto l’atteggiamento giusto, la squadra ha dato un segnale di grande carattere, con la capacità di ribaltare l’azione e andare forte. Avevamo impostato la partita in questo modo. I trascorsi al Genoa con Oddo? Ci siamo meritati la promozione nella scorsa stagione. Siamo andati bene”.
Le assenze pesanti di Pavoletti, Veloso e Orban, infortunatosi a un ginocchio nella seduta di venerdì, costringono a rivedere certe valutazioni e offrono chance da cogliere al volo per altri. “Simeone giocherà al centro dell’attacco. Lui e ‘Pavo’ sono diversi come modo di giocare, abbiamo fiducia in Giovanni che ha le qualità per fare bene. Edenilson farà parte della formazione e penso che anche Ocampos andrà in campo. Il Pescara è una squadra che gioca bene. A livello tecnico hanno elementi di grandissima tecnica che possono mettere in difficoltà tutti. Lavorano insieme dall’anno scorso e sul mercato hanno inserito i pezzi giusti. E’ un avversario duro da affrontare. L’unica partita in cui hanno subito è stata contro la Lazio. I biancocelesti li hanno affrontati dal punto di vista fisico e li hanno messi in difficoltà. Sicuramente si vedrà se sappiamo soffrire. Pandev? Può essere utile e ha qualità. Sta molto bene”.

 

LASCIA UN COMMENTO