Home Sport Sport Genova

GENOA, PERIN AVVERTE I SUOI “MANTENIAMO ALTA LA TENSIONE”

0
CONDIVIDI

perin_mattiaGENOVA 28 FEB.  Come vola l’airone quando copre la porta da un palo all’altro, pulendo i pericoli e schienando i brividi dalla pelle dei genoani. Centocinque parate decisive in 25 incontri lo fanno il portiere con il record di interventi in serie A. Su quattro palloni a match ci sono i suoi guantoni, quello schiaffare punti dentro la classifica del Genoa. Come una pompa, interruzioni a parte, a ciclo continuo. Benedetta annata. E come tiene i piedi ancorati saldamente alla terra, un passo alla volta, fuori dai campi Mattia Perin. C’era una volta il ragazzo estro e fantasia, frivolezze e istinto, che macinava successi nella Cantera del Genoa e rincorreva un futuro tra i grandi. Il futuro è adesso. Inseguito con l’umiltà, e la tenacia, di afferrare una maturità inaspettata così velocemente, per aprirsi delle porte lui che è il primo a chiuderle.

Capacità di tornare sui propri passi, fare tesoro del passato, mettersi nelle mani di due uomini, prima che istruttori, come i preparatori Spinelli e Scarpi. Il Genoa ha messo su una scuola portieri, che dalle giovanili germoglia competenze e talenti alla prima squadra. Mattia il comunicatore. “Nello spogliatoio prima delle partite cerco di dare indicazioni a voce alta, per scaricare la tensione e alzare la soglia dell’attenzione. E’ un modo per dire ai compagni ci sono, ci siamo. E mantenere alta la concentrazione, in un periodo come questo, è una delle cose da curare di più. Ma con Gasperini questo rischio non lo corriamo”. Domenica arriva un Catania alla disperata ricerca di punti. “Meglio non fidarsi. In questa stagione sta facendo fatica, però con la stessa rosa, o quasi, ha fatto cose eccezionali in altre annate. Giocando un gran calcio”.

Mattia l’idolo dei tifosi. “L’ho sempre detto che il mio sogno di ragazzo, quando andavo al Ferraris a vedere le partite, era difendere un giorno la porta del Genoa in questo stadio. I tifosi del Genoa sono dei numeri uno come diceva Mario Sampirisi, sono contento che stia facendo bene in Portogallo, gli mandiamo tutti un saluto affettuoso. Bravo Mario”. Sulla rampa di lancio per andare a caccia di gloria. Domenica Prandelli varerà le convocazioni per l’amichevole con la Spagna, oggi Di Biagio vara la lista dei convocati per la gara con l’Irlanda del Nord, valida per le qualificazioni all’Europeo Under 21. “Il mio compito è lavorare al massimo e farmi trovare pronto nel caso di una chiamata. Le ambizioni in chiave nazionale passano dalle prestazioni con la maglia del Grifone. Sono e resterò tranquillo, qualunque cosa accada”.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here