Genoa, Pavoletti “Qui sto da favola”

1
CONDIVIDI
L'attaccante rossoblù Pavoletti
Pavoletti
Pavoletti

GENOVA 10 MAG. Dichiarazioni d’amore per Leonardo Pavoletti dopo un derby da favola e una stagione nuovamente da protagonista.

“Qui sto da dio”. Terzo gol nei derby. La Sampdoria in Serie A come ‘vittima’ preferita. Ieri pure un assist, oltre a uno spirito di appartenenza ‘Pavoloso’. Tredici centri su tredici in area di rigore. Senza penalty. “Eravamo carichi e volevamo vincere a tutti i costi. È stata una giornata di quelle che non si dimenticano e non è facile contenere la gioia” racconta il bomber, che si è svegliato assonnato a metà mattina ritrovando subito il sorriso, toh, altro marchio di fabbrica. Del resto è o non è il testimonial dell’associazione Il Dottor Sorriso? Oggi il tempo è brutto. Ma il sole splende, basta cercarlo.

Pensava di fare gol di testa e invece ha segnato a Viviano di piede, bruciando l’avversario diretto. Zic. Il repertorio di un attaccante completo che fa tanta legna per la squadra e, quando si avvicina alla porta, dà fuoco alle polveri a suon di gol. “Segnare dopo pochi minuti ha agevolato il compito. La Sampdoria ci ha provato, ma ieri eravamo proprio tosti. Siamo stracontenti perché stiamo finendo la stagione in crescendo e togliendoci delle belle soddisfazioni. Abbiamo lavorato duro in questi mesi, ora stiamo raccogliendo i risultati dei sacrifici fatti”. Se sono rose, in chiave Nazionale, fioriranno. Per intanto, nella regione dei fiori, ha messo a letto la città genoana con il profumo di una vittoria così netta. Festa voleva essere e festa è stata. “Me lo sentivo che avremmo vinto. L’avevamo preparata bene sotto ogni punto di vista. Nel calcio gli episodi determinano l’andamento e siamo stati bravi a farli girare dalla nostra parte giocando un calcio di qualità”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO