Home Sport Sport Genova

GENOA, MARCHESE “GRANDE CARICA ENTRARE A MARASSI VESTITO DI ROSSOBLU'”

0
CONDIVIDI

marchese_giovanniGENOVA 18 NOV. Nobile di animo Giovanni Marchese. Alla corte di Gasperini regnano i piedi mancini. Come il suo. Domande a bruciapelo. Ti senti in buona compagnia? E’ vero che avete qualcosa in più? “Non credo”. Pigliare e portare a casa. “Stiamo vivendo un buon periodo e si nota una grande carica all’interno del gruppo. I risultati fanno sempre tanto, è sempre piacevole respirare l’aria di un settimo posto con un certo margine sulla zona pericolo. Se vogliamo mantenere questa posizione, dobbiamo continuare a essere umili e sfruttare le nostre potenzialità”. Dopo il periodo di rodaggio durante lo stop estivo (“mi sono sempre allenato bene, l’agonismo delle gare rimane però il miglior viatico, per raggiungere il massimo della condizione”), l’ex esterno del Catania ha dato saggio delle sue qualità sulle piste che batte la domenica. Una guida pulita e intelligente nella sua corsia, con sovrapposizioni puntuali, senza dare strada agli avversari quando ingranano le marce alte.

Chiusa la parentesi in Sicilia, lui siciliano doc, a Genova si trova benone. E l’invito è di tenere salde le mani sul volante, dando gas quando c’è da schiacciare. “Anch’io penso che abbiamo margini di miglioramento. Più passano i mesi, più si riesce ad avere dimestichezza con le caratteristiche dei compagni e fare nostra la filosofia del mister, costruendo una mentalità e un gioco d’assieme. E’ una delle regole non scritte del calcio. Sinceramente non pensavo di ambientarmi così in fretta fuori dal campo. Genova mi piace ed è una piazza che vive per il calcio, con tifosi che hanno cuore e ti aiutano nei momenti di difficoltà. Quando indossi questa maglia al Ferraris non possono non venirti i brividi. E’ bellissimo”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here