Genoa, Laxalt “Che festa per la vittoria nel derby”

0
CONDIVIDI
Laxalt
Laxalt
Laxalt

GENOVA 12 MAG.  Diego Laxalt alza le sopracciglia e nega di aver fatto parte del comitato dei gavettoni nel post partita del derby per festeggiare.

“Lo giuro. E’ volata solo un po’ d’acqua, sì. Certo che abbiamo festeggiato. Eccome!”. Due giorni per scaricare l’adrenalina. “Domenica ho cenato con la mia fidanzata e alcuni compagni”. Il buon appetito è stato pronunciato in un ristorante rinomato per la carne. “Da buon sudamericano vado matto per la carne”. Cibo per le fibre. Unico giocatore a superare nella stracittadina la soglia degli undici chilometri. Avevate dei dubbi? Imprendibile sulla fascia con le treccine che svolazzavano su e giù. Beep, beep. “Le taglio ogni tre settimane”. Il prototipo del calcioatleta. “Abbiamo giocato la partita che avevamo preparato. E’ filata liscia. Credo che la differenza l’abbia fatta la nostra voglia di vincere. Ne avevamo tanta e, quando siamo arrivati allo stadio, ci siamo caricati ancora. E’ stato bello. Come sentire i cori dei nostri tifosi, il derby del tifo l’hanno vinto loro”.
Va di fretta l’esterno uruguaiano sotto il cartello, “Grazie Ragazzi!!”, appeso dai magazzinieri nel corridoio che dà accesso allo spogliatoio del ‘Signorini’. La semplicità vince sempre. Fuori: scrosci d’acqua, dentro: lampi di felicità. “Vedere quanta allegria lascia il successo in un derby mi fa effetto”. Nel suo paese li giocava con la squadra del Defensor. “Contro il Danubio ed erano partite speciali”. Il 17 arriverà nel ritiro della Nazionale. A 23 anni ha il futuro davanti e si gode il presente. “Si sente il rumore del pallone? Nello spogliatoio sono in corso partitine di calcio-tennis. Volano pallonate e bisogna stare attenti. Anche all’interno del gruppo abbiamo i nostri piccoli derby, prima di iniziare ad allenarsi sul serio”. Oggi una giornata in cui il programma non fa sconti con una doppia seduta. “Domenica vogliamo riabbracciare i tifosi allo stadio, speriamo che ne vengano tanti. Il decimo posto? E’ un obiettivo importante. Un pronostico? Con l’Atalanta la vince chi è ancora vivo”. Pronti, ai posti, via!

LASCIA UN COMMENTO