Genoa, Lamanna “4^ Difesa? Merito della Squadra”

0
CONDIVIDI
Il portiere del Genoa Lamanna
Il portiere del Genoa Lamanna
Il portiere del Genoa Lamanna

GENOVA 8 OTT.  Quarta miglior squadra, a pari merito, per numero di reti subite. Sette in sette. Come a dire pericoli rispediti al mittente. A controbilanciare la fase offensiva che migliorerà. Nelle statistiche c’è scritto che, per numero di assist, il Genoa è messo bene. Tempo al tempo. Il gioco c’è, i gol arriveranno.
 
Sui punti conquistati dal gruppo, ci sono pure i guantoni e le parate di Eugenio Lamanna. Prodotto della Cantera Genoa, fresco di rinnovo contrattuale. “Meriti e demeriti vanno divisi – spiega il n° 23 del Grifo – gli attaccanti sono i primi a entrare in gioco nella fase difensiva. Lo stesso a parti invertite vale per noi dalle retrovie, quando dobbiamo far ripartire l’azione”. Si sta facendo largo, come in mare aperto, la sensazione di un torneo equilibrato, in attesa che i valori vengano fuori. È una prospettiva di chi la vede dalla linea di porta? “È presto per esprimere giudizi. È stato un buon inizio per noi, contro ottime squadre. Il calendario ha proposto avversari tosti, ma è una caratteristica della Serie A, quella di non poter mai tirare il fiato”.
 
Nessuna squadra sinora ha messo sotto il Genoa. Anzi in diverse circostanze e per lunghi tratti, grazie alla mentalità impartita da Gasp, la squadra ha imposto il proprio gioco senza lasciare il pallino tra piedi altrui, abitudine di diverse squadre. Una mentalità più europea, che italiana. “Le prestazioni sono state positive. L’ultima a Udine ci ha visto fare possesso palla, più nella meta campo dell’Udinese che nella nostra. Qualche punto in più in classifica, per il livello delle prove, probabilmente lo avremmo meritato”.

 

LASCIA UN COMMENTO