Genoa, Juric premiato con il premio Scopigno

0
CONDIVIDI
Juric

GENOVA 10 NOV.  Non capita tutti i giorni di ricevere un riconoscimento prestigioso come il premio intitolato a Manlio Scopigno. L’allenatore ‘filosofo’ che guidò il Cagliari di Gigi Riva allo scudetto, lasciando in eredità nel nostro calcio il ricordo di un personaggio fuori dagli schemi e ricco di umanità. Un attestato assegnato raramente ad allenatori giovani alla ribalta professionistica come Ivan Juric, a cui è stato assegnato per l’appunto il premio di miglior tecnico della Serie B per la scorsa stagione sportiva. “Per aver centrato un risultato storico riuscendo a coniugare bel calcio e gestione del gruppo” si legge nella motivazione.
A differenza di mister Juric l’ex calciatore e allenatore di Rieti non era uno che amasse lavorare la mattina. “Mi sono informato meglio su di lui. Credo che sia stato un innovatore per certi versi, mi sarebbe tanto piaciuto conoscerlo. Pur mantenendo il rispetto e la differenza dei ruoli, gli riusciva naturale avere rapporti amichevoli con i calciatori. Aveva una grande idea del gruppo, puntava a creare un ambiente positivo in cui lavorare. E aveva intuizioni folgoranti”. I punti di contatto, a bene vedere, sono parecchi. Come la capacità di dimostrarsi persone vere agli occhi degli altri, al di là degli aspetti tecnici e dei risultati sportivi.

 

LASCIA UN COMMENTO