Genoa, Gasperini “A Palermo Reagiremo alle Difficoltà”

0
CONDIVIDI
Gasperini
Gasperini
Gasperini

GENOVA 22 AGO.  Ostacoli e difficoltà si guardano in faccia prima di fasciarsi la testa. L’emergenza che accompagna l’esordio in campionato, con sette infortunati e tre squalificati, mica sega le gambe prima del tempo. Semmai motiva a compattarsi e “dare tutti qualcosa in più”. E’ il motto di Gasperini condottiero di un Genoa che, alla pari degli altri, aspetta di conoscere i connotati definitivi a fine mercato, ma intanto parte con il fardello di un handicap pesante. “Dodici giocatori, tre portieri e sei ragazzi. L’elenco dei disponibili è presto fatto” sospira il tecnico tra le pieghe del suo ruolo, dove compare lo stemma di valore aggiunto. “Quest’anno gli ostacoli sono più alti, dettati dai cambiamenti e dal mercato aperto. Per questo serve partire con grande spirito, perché i punti alla prima sono gli stessi dell’ultima. Non avrò problemi nelle scelte” si apre in un grande sorriso.
I numeri sono numeri, le ambizioni ambizioni. “Sono soddisfatto di come tutti i giocatori stiano lavorando e convinto che, sia pure in un contesto del genere, la squadra possa esprimere una buona prestazione, creare dei problemi agli avversari e confezionare una sorpresa. Andiamo su un campo difficile ad affrontare una concorrente più rodata di noi. Ha perso Dybala e Belotti, ma ha nove undicesimi della formazione passata. Le assenze per infortunio ci stanno, il rammarico è non avere i tre squalificati, derivati da una partita che contava nulla. Colpa nostra”. Sono giornate intense per il team, come per la proprietà e la dirigenza. “La società è al lavoro per completare la rosa. Quando scende in campo il presidente Preziosi vuol dire che qualche operazione si può chiuderla e consentire alla squadra di attrezzarsi per disputare il suo campionato”.

 

LASCIA UN COMMENTO