Genoa-Fiorentina, Gasperini “Prestiamo Attenzione”

0
CONDIVIDI
Gasperini
Gasperini
Gasperini

GENOVA 30 GEN.  Un regalo per il compleanno, per la classifica, per il futuro. La settimana in cui mister Gasperini ha festeggiato il compleanno si chiude con la visita di una Fiorentina allergica ai doni. E’ la storia del campionato che lo dice, inutile fasciarsi la testa e occhio a non porgere la guancia. “I numeri dicono che dopo Napoli e Juventus, viene la Fiorentina per punti fatti e qualità di gioco. Noi però siamo nella situazione ideale per affrontarla. All’andata fu una sconfitta di misura, non riuscimmo a concretizzare nel finale la superiorità numerica. Quella gara, in cui ci fu un buon impatto, è lo specchio del nostro torneo. Mise in luce pregi e difetti. Tutti ormai abbiamo acquisito consapevolezza di quale sia il nostro compito, l’obiettivo è la salvezza. C’è bisogno delle migliori risorse per rimanere in A, di un ambiente compatto perché la battaglia è aperta e si vedono squadre come il Carpi, che sono molto vive, compatte, convinte. Si fa presto ad andare giù e su, occorre stare attenti a tutto. Provare a fare punti in qualunque occasione”.
Nulla è stato lasciato al caso per preparare il big-match con la Fiorentina, squadra bravissima nel palleggio, a mandare a vuoto gli avversari e non farsi prendere le misure. A volte però le magie (s)confinano nella realtà. “E’ stata una buona settimana di lavoro e posso contare su tutti i giocatori che compongono la rosa attuale. Anche Cerci si sta allenando bene e, con tre gare in sei giorni, avrà la possibilità di migliorare la condizione e aumentare il minutaggio, partendo dall’inizio o subentrando in corsa. Il mercato è lungo e crea problemi un po’ a tutti. E’ collocato in un periodo sbagliato e si rivela poco efficace nell’immediato. I nuovi hanno bisogno di essere inseriti, magari sono pure fermi da tempo. Finché sarà con noi Perotti giocherà. Credo che i fuochi di artificio ci saranno lunedì, se sono invece bagnati non scoppieranno. Il calendario propone un ciclo di partite dall’alto coefficiente di difficoltà, i punti però li abbiamo persi in casa contro squadre di bassa classifica”.

LASCIA UN COMMENTO