Genoa, Fiamozzi “Vicini all’impresa al San Paolo”

0
CONDIVIDI
Fiamozzi
Fiamozzi
Fiamozzi

GENOVA 22 MAR.  Da San Siro al San Paolo. Come? Niente “miracoli” a livello di punti. Piuttosto la seconda presenza da titolare in Serie A, bagnata da un’altra prestazione positiva al servizio della squadra. Spirito di abnegazione e muso buono. Alla fine Riccardo Fiamozzi ieri ha incassato i complimenti di mister Gasperini in sala stampa. Un premio niente male per chi si affaccia sul palcoscenico della Serie A con l’umiltà giusta, la voglia di migliorarsi, una notevole duttilità e la consapevolezza di poter dire la sua anche se siamo solo all’inizio.

 

Dallo stadio di Fuorigrotta Riccardo se n’è andato con un sorriso solo a metà sul pullman diretto a Capodichino. “Ero dispiaciuto per la sconfitta. Abbiamo giocato la nostra gara senza farci condizionare dal valore degli avversari e, per come si è sviluppata la partita, un risultato positivo sarebbe stato una ricompensa legittima. Nel primo tempo abbiamo messo in difficoltà il Napoli. Nella ripresa forse siamo arretrati troppo, però abbiamo avuto la possibilità di colpire ancora. Higuain ha fatto la differenza. Ringrazio il mister per gli insegnamenti e i compagni per i consigli. Siamo concentrati sulla salvezza”.

 

Da San Siro al San Paolo. Come? Niente “miracoli” a livello di punti. Piuttosto la seconda presenza da titolare in Serie A, bagnata da un’altra prestazione positiva al servizio della squadra. Spirito di abnegazione e muso buono. Alla fine Riccardo Fiamozzi ieri ha incassato i complimenti di mister Gasperini in sala stampa. Un premio niente male per chi si affaccia sul palcoscenico della Serie A con l’umiltà giusta, la voglia di migliorarsi, una notevole duttilità e la consapevolezza di poter dire la sua anche se siamo solo all’inizio.

 

Dallo stadio di Fuorigrotta Riccardo se n’è andato con un sorriso solo a metà sul pullman diretto a Capodichino. “Ero dispiaciuto per la sconfitta. Abbiamo giocato la nostra gara senza farci condizionare dal valore degli avversari e, per come si è sviluppata la partita, un risultato positivo sarebbe stato una ricompensa legittima. Nel primo tempo abbiamo messo in difficoltà il Napoli. Nella ripresa forse siamo arretrati troppo, però abbiamo avuto la possibilità di colpire ancora. Higuain ha fatto la differenza. Ringrazio il mister per gli insegnamenti e i compagni per i consigli. Siamo concentrati sulla salvezza”.

LASCIA UN COMMENTO