Genoa, Capel si Presenta “Mi Ispiro a Milito e Perotti”

0
CONDIVIDI
Diego Capel nuovo acquisto del Genoa
Diego Capel nuovo acquisto del Genoa
Diego Capel nuovo acquisto del Genoa

GENOVA 20 AGO.  Dalla Spagna con furore via Portogallo. Carico di trionfi Diego Capel non ha potuto dribblare la prima conferenza da neo genoano. Nisba. Simpatico e disponibile, ma non chiedetegli di descriversi. “Preferisco sia il campo a parlare”. Chi ben comincia è a metà dell’opera. “Mi sento pronto anche se sono qui da pochi giorni e devo assorbire la mentalità della squadra e conoscere i compagni. L’impressione è positiva. Tutti stanno facilitando l’inserimento, a partire dal mister col quale si è stabilita una certa confidenza. Sono un tipo abituato a sacrificarsi nelle due fasi. Con il tempo imparerò la filosofia di gioco di Gasperini, non ho preferenze se venire impiegato sulla destra o a sinistra. Mi è sempre capitato di alternare”. Nuova città, nuova squadra, nuovo campionato.

A volte serve cambiare, sparigliare le carte, ritrovare stimoli. “Il Genoa è il club che ha mostrato il maggiore interesse e poi fa parte della storia del calcio italiano. Lo seguivo con curiosità ai tempi del Siviglia, poi ho continuato allo Sporting. La serie A è una liga competitiva, sono convinto di aver compiuto la scelta giusta e sono alla ricerca di un salto di qualità”. C’era una volta Diego Milito. Ora c’è Diego Perotti. Diego più Diego più Diego. “Con ‘el Diez’ ci conosciamo dai tempi del Siviglia, certo che l’ho sentito prima di venire. Mi ha parlato della squadra, del club e dell’ambiente. Sarebbe bello raggiungere gli obiettivi che loro hanno centrato a Genova”. Dagli esordi nella Cantera del Barcellona. Agli episodi che segnano la vita e con cui devi fare i conti. “Ho preso la maglia numero 16, con un significato speciale, per ricordare i momenti trascorsi con Antonio Puerta. Così lo sento più vicino”.

LASCIA UN COMMENTO