Home Sport Sport Genova

GENOA, CALAIO’ CARICO “NON VEDO L’ORA DI TORNARE IN CAMPO”

0
CONDIVIDI
Calaiò al tempo con la maglia del Napoli

calaiò_napoliGENOVA 13 NOV. Fermo ai box quasi un mese per una lesione di primo grado al polpaccio, Emanuele Calaiò  non vedeva l’ora di tornare in gruppo. “Ogni giorno mi sono recato al campo per accelerare i tempi di recupero, ringrazio il prof. Barbero e il dott. Gatto per la loro disponibilità, sono ottimi professionisti. In ogni ambito la società è ben organizzata, non ci manca nulla per poter rendere al massimo.”

Durante le sedute di allenamento ha lavorato duramente in palestra e a bordo campo, guardando mister Gasperini che impartiva indicazioni. “Nelle ultime settimane ho visto come la squadra si è messa totalmente a disposizione dell’allenatore, più passa il tempo più abbiamo una precisa identità tattica, cerchiamo di mettere in pratica quello che ci viene chiesto. Non sono stupito dell’andamento positivo, il segreto sta nel gruppo che è ottimo: chi gioca da il cento per cento in campo, chi non gioca aspetta la sua chance, l’importante è remare tutti nella medesima direzione”.

Nello spogliatoio Calaiò non è mai mancato neanche durante l’infortunio. “L’ambiente è positivo, c’è voglia di stare insieme e fare bene. Finalmente potrò tornare a dare una mano ai compagni anche in campionato. Sono a disposizione e mi rimetto in gioco al servizio della squadra.” Eccolo, in piena sintonia con quel concetto di gruppo su cui insiste molto mister Gasperini. “Ho molto apprezzato le parole dell’allenatore durante le conferenze stampa. Faccio parte del parco attaccanti, è inutile creare dei dualismi inesistenti tra me e Gila. In passato lì davanti ho giocato in tutti i ruoli, l’importante è essere pronto al momento giusto”.


Carico e positivo, non perde l’occasione anche per ringraziare i tifosi. “Mi sono stati vicini in questa parentesi di infortunio, si informavano quotidianamente sulle mie condizioni. Quando la squadra scende in campo è stupendo sentire il calore del pubblico rossoblù. I tifosi Genoani sono il 12° uomo sia allo stadio che fuori, speriamo di continuare così e raggiungere il nostro obiettivo prima possibile, anche grazie al mio contributo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here