Genoa, Biraschi “I tifosi rossoblù sono straordinari”

0
CONDIVIDI
Biraschi

GENOVA 9 SET.  Davide Biraschi , un colpo di mercato per il Grifone di oggi e di domani. “E’ stata un’emozione fantastica vedere tutta quella gente alla festa, un colpo d’occhio imperdibile. Sono arrivato in lieve ritardo, ma ci tenevo da matti a partecipare” spiega davanti a microfoni e taccuini.
Un difensore dal gioco pulito con la tempra di combattente. Uno da Genoa, uno da Gradinata Nord. “La palla mezza e mezza deve essere mia: mi piace vincere ogni duello e, se non va così, per me è una piccola sconfitta. Spero di poter emulare il percorso calcistico compiuto da Izzo, pure lui veniva dall’Avellino. Come caratteristiche siamo simili e al Genoa si sta imponendo su livelli altissimi di rendimento. Essere nel club più antico d’Italia è un sogno. Darò tutto per questa maglia, questi tifosi e questa piazza”.
A 22 anni suonati da poco, lo scorso mese di luglio, sa già che la musica nel calcio cambia in fretta. Prima di giocare per i ‘Lupi’ irpini è passato da vicende come il fallimento di un club. Le medaglie non sempre si presentano con la faccia che sorride. “Il mio modello come difensore è Barzagli, un giocatore completo sotto ogni punto di vista. Uno con il 100% dei contrasti vinti al Campionato Europeo, senza un duello perso. In questi anni ho giocato un po’ in tutti i ruoli della difesa, in una linea a tre o a quattro. E’ importante mettersi a disposizione della squadra in qualunque posizione venga assegnata”.
Nella scorsa stagione sono state autentiche battaglie con il Crotone di mister Juric. “Ha avuto la meglio lui. Sono onorato della stima che ha espresso nei miei confronti in passato. In questi primi due allenamenti mi ha colpito l’intensità e gli incoraggiamenti continui ai giocatori che allena. Le sue sono squadre grintose che interpretano la partita con la giusta determinazione e, considerando il mio repertorio, è un aspetto che mi piace molto. Mi sembra di essere qui da una vita per la maniera in cui sono stato accolto, mi state facendo sentire a casa”.

 

LASCIA UN COMMENTO