Gdf e dogane sequestrano a cinese 235 kg di cetrioli di mare

0
CONDIVIDI
Gdf e dogane sequestrano a cinese 235 kg di cetrioli di mare

GENOVA. 18 NOV. Sono stati sequestrati nel porto di Genova 235 Kg di cetrioli di mare essicati provenienti dalla Cina, privi di certificazioni sanitarie, destinati ai ristoranti cinesi del milanese.

Il prodotto è stato scoperto dai militari della guardia di finanza e dagli ispettori dell’Ufficio delle dogane nel corso dei controlli compiuti nel terminal passeggeri.

I cetrioli di mare erano stati sistemati in borsoni sull’auto di una ristoratrice cinese sbarcata da una nave proveniente da Tangeri, città che aveva raggiunto dopo un volo dalla Cina.

 

I finanzieri calcolano che il prodotto potesse fruttare alla ristoratrice circa 60 mila euro.

Alla donna, titolare di un ristorante nel milanese, è stata contestata una sanzione amministrativa per contrabbando.

I cetrioli di mare (oloturie) sono un ricercato ingrediente della cucina orientale e sono considerate una prelibatezza.

In natura sono un filtro del mare che può assorbire virus e batteri e la mancanza di una certificazione dal punto di vista sanitario può contenere rischi per chi li consuma.

LASCIA UN COMMENTO