Gaslini, protesta dei precari in Regione

0
CONDIVIDI
cade, batte la testa e finisce in fin di vita al Gaslini: bimbo di 0 anni ricoverato nel reparto di rianimazione con prognosi riservata
Tutti in difesa del Gaslini
Tutti in difesa del Gaslini contro Renzi: dopo la manifestazione del M5S, le visite di Viale, Toti e Maroni, anche i Giovani Padani in presidio

GENOVA. 24 NOV. I Giovani Padani al Gaslini e i precari a protestare in Regione. Stamane alcuni lavoratori hanno invaso la tribuna del pubblico nell’aula di via Fieschi, dove si sta svolgendo il consiglio regionale. Protestano con cartelli e striscioni perché vogliono un contratto stabilizzato, ma la normativa non lo prevederebbe. I precari sono infatti ricercatori per i quali vige la regola della contrattualizzazione a progetto di ricerca. I lavoratori finora non sono stati ricevuti dalla giunta perché non si è voluto stravolgere l’ordine del giorno, come aveva chiesto il capogruppo Pd Raffaella Paita. Il capogruppo FI Angelo Vaccarezza ha replicato: “I precari hanno tutti i diritti, ma non si possono tirare per la giacca nell’agone politico, da una parte o dall’altra. Li riceveremo separatamente”.

Intanto, se i precari protestano in Regione, i Giovani Padani stamane si sono recati all’ospedale pediatrico, dove hanno organizzato un presidio contro il taglio di fondi che il Governo Renzi sta perpetrando ai danni del gaslini e della città. E’ l’ultima manifestazione organizzata dopo le visite di Viale, Toti e Maroni e quella del M5S della scorsa settimana.

“In un momento storico come questo – dicono i padani Fabio Ariotti e Davide Rossi – dove in Italia la ricerca medica è fanalino di coda europeo per fondi stanziati, tematica nella quale in Governo Renzi e il Ministro Lorenzin non si sono certo distinti in capacità e merito, troviamo folle anche solo il pensiero di tagliare i fondi necessari al funzionamento del Gaslini, taglio che voleva avvenire sotto traccia. Noi non solo ci opponiamo a questo modo di operare ma chiediamo un potenziamento economico e qualitativo di quello che è il fiore all’ occhiello sanitario per i minori nel nostro continente concludono”.

 

LASCIA UN COMMENTO