Galà des Ètoiles con tre giovani talenti al Politeama

2
CONDIVIDI
Virginia Tomarchio
Virginia Tomarchio
Virginia Tomarchio

GENOVA. 7 FEB. Il Gran galà des Ètoiles presentato ieri sera al Politeama Genovese a cura di Alex Atzewi è stato un indiscusso successo. Pieno il Teatro genovese, galleria compresa, di un pubblico variegato dai giovanissimi ai meno giovani, tutti ad applaudire le grandi star del balletto internazionale, da Giuseppe Picone a Sabrina Brazzo, da Amilcar a Beatrice Carbone ecc. Del resto da nomi come questi non c’era certo da sorpendersi, le sorprese invece sono arrivate da nomi meno noti, ma che si faranno senz’altro sentire in maniera eclattante molto presto.

Una è la 28enne Anna Maria Margozzi che ha aperto la serata danzando niente po’po’ di meno che con l’etoile Giuseppe Picone nel passo a due Narciso, per la coreografia di Maria Grazia Garofoli. La giovane ballerina, attualmente nel corpo di ballo dell’Arena di Verona, è  nata a Tivoli (Rm) il 12/09/1987, ha frequentato il corso ad indirizzo classico all’Accademia nazionale di danza e nel 2002 ha fatto parte del corpo di ballo nel balletto Le Corsare riprodotto da Zarko Prebil. Nel 2003 ha interpretato un ruolo da solista nel balletto La Vivandière e la “danza russa” nello Schiaccianoci, entrambi rielaborati da Elpide Albanese. Nel luglio dello stesso anno ha partecipato al Concorso internazionale “Premio Roma”, giungendo in finale. Dalla tecnica impeccabile e dalla presenza scenica elegante Anna Maria è stata in grado non solo di essere un’adeguata partner di Picone, ma, con la sua pulizia di movimenti e classe, di impreziosire la coreografia  su musica di Debussy.

 

A seguire,Virginia Tomarchio, la vincitrice della categoria danza di Amici 14, in seguito divenuta una ballerina del Teatro dell’Opera di Roma.  Virginia che attualmente vive a Roma, dopo aver lasciato a Catania i genitori, ha appena  finito di  lavorare con Giuliano Peparini  nella nuova versione de “Lo Schiaccianoci”,  che è stata in scena dal 20 dicembre all’8 gennaio 2016. Ieri sera si è esibita in coppia con Amilcar Moret Gonzales in due brani, Invisible Grace e Madrigal di Romeo e Giulietta, che hanno esaltato tanto la sua bravura tecnica quanto la sua maturità espressiva. Del resto la ragazza ne ha di carattere affermando “La mia vita è fatta di danza. Io sono la danza”.

Ultimo,ma non per minor merito, il genovese  Alekseij Canepa, figlio d’arte, vincitore di numerose borse di studio in vari concorsi internazionali di danza ed attualmente impegnato nella ATZEWI DANCE COMPANY. Alekseij è un fiore all’occhiello nell’attuale compagnia del coreografo modenese, recentemente rinnovata e nella quale si riscontra uno spirito fresco e pieno di grinta che fa sperare grandi cose per il suo futuro. Anche Alexseij è un portento di tecnica, agilità fisica e personalità, un insieme di qualità non così scontato in un ragazzo di 21 anni .

FRANCESCA CAMPONERO

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO