Home Cronaca Cronaca Savona

Gabbiano preso a fucilate a Vado Ligure

8
CONDIVIDI
Gabbiano preso a fucilate a Vado Ligure

SAVONA. 11 MAG. Dopo un gabbiano preso a fucilate a Bergeggi il mese scorso, un fatto analogo si è verificato a Vado Ligure in via Braja a Portovado.

Il volatile è stato visto precipitare improvvisamente da una passante, che ha avvertito i volontari della Protezione Animali savonese; al loro arrivo aveva ancora nel becco un pezzo di pane, che forse stava trasportando verso il nido per i suoi piccoli.

Si è poi ripreso ma è morto il giorno dopo malgrado le cure veterinarie a cui era stato subito sottoposto.


Le guardie zoofile volontarie dell’Enpa stanno svolgendo gli accertamenti per individuare e denunciare il responsabile, che ha sparato in pieno centro abitato con un fucile ad aria compressa.

Chi avesse informazioni utili è pregato di telefonare allo 019 824735, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, o inviare mail a savona@enpa.org.

Sono oltre 500 i gabbiani reali feriti, malati o piccoli caduti dai nidi, raccolti ogni anno in provincia dai volontari dell’Enpa savonese; la specie da tempo si è diffusa nei quartieri cittadini dei paesi non solo costieri e per tentare un contenimento incruento del numero degli animali l’associazione ha da tempo proposto progetti ai comuni savonesi, nessuno dei quali li ha finora presi in considerazione.

8 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here