G8, se ne parla al Bianchini e al Corallo con Black Block

0
CONDIVIDI
Black Block, un frame del film
Black Block, un frame del film
Black Block, un frame del film

GENOVA. 18 LUG. Oggi alle 18 presso il circolo Bianchini di PRC in piazza Romagnosi a Genova, si tiene una tavola rotonda dal titolo “E’ ancora necessario un movimento globale per l’alternativa?”.

All’incontro, introdotto da Andrea Ferroni, portavoce nazionale dei Giovani Comunisti/e e moderato da Davide Ghiglione, segretario PRC Genova, parteciperanno: Haidi Giuliani del Comitato Piazza Carlo Giuliani, Paolo Ferrero, Segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Nicola Fratoianni, coordinatore nazionale di Sinistra Italiana, Claudia Candeloro, portavoce nazionale dei Giovani Comunisti/e, Walter Massa, presidente ARCI Liguria, Nicoletta Dosio, portavoce del movimento NO TAV, Monica De Sisto della campagna Stop TTIP Italia, Valentina Orazzini della FIOM e un rappresentante del CGT (Confédération générale du travail).

“Guerra, terrorismo e razzismo – dichiara Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – rappresentano l’epilogo barbarico di quel neoliberismo che combattevamo nel 2001. Per questo, domani, come 15 anni fa, saremo a Genova, per ricordare le vittime di quelle giornate cilene, per ricordare Carlo Giuliani, per continuare la lotta per un altro mondo possibile sempre più necessario”.

 

Questa sera al Corallo, alle 21, la proiezione del film Black Block, di Carlo A. Bachschmidt, film-documentario dove sette testimoni raccontano in dettaglio i pestaggi e le torture subiti nella notte tra il 21 e il 22 luglio 2001 alle scuole Diaz di Genova.

Presenti il sostituto procuratote Enrico Zucca e la famiglia Giuliani.

LASCIA UN COMMENTO