ARCHIVIO

G8: Placanica annuncia il suicidio su Fb, ma poi ci ripensa

[caption id="attachment_196353" align="alignleft" width="728"] Placanica e Giuliani pochi istanti prima della tragedia in piazza Alimonda[/caption]

GENOVA. 30 MAR. Mario Placanica, 35 anni, ucciso da molti media e ferito dallo Stato, ieri sera in un momento di sconforto ha annunciato su Facebook il suicidio. Per fortuna, l'ex carabiniere ausiliario del G8 ci ha ripensato. Ha cancellato il post e ne ha pubblicati altri, tranquillizzando tutti gli amici e i parenti.

Dai terribili momenti del G8 del 2001, quando Carlo Giuliani si coprì il volto con un passamontagna, inseguì i carabinieri in ritirata e tentò di ammazzarlo con un estintore in piazza Alimonda, non ha passato una vita facile. Lui si difese sparando. Giuliani morì e Placanica finì nel tritacarne mediatico, anche se i giudici riconobbero la legittima difesa e il legittimo uso dell'arma, assolvendolo dall'accusa di omicidio del manifestante. Il giovane calabrese è in congedo dall'Arma dal 2005.

"Tranquilli sono a letto" ha scritto su Facebook ieri sera Placanica.

"Io non cerco soldi alle persone - ha aggiunto l'ex carabiniere - io vorrei avere un'altra opportunità nella vita pure per i miei figli e non solo io penso che chi ha problemi nella vita ha diritto a rifarsi una vita, io non ho mai rubato ma di desolazione ce n'è tanta in giro .....auguro una buona vita a tutti.....".

In precedenza, sul suo profilo Facebook erano comparsi i seguenti post:

"Non riesco più ad avere un finanziamento, oggi l'ennesima porta chiusa sto pensando al suicidio ciao per quelli che mi hanno sostenuto non ne posso più... addio".

"Ho sempre voluto bene all'Arma oggi pomeriggio diventerò pure io un angelo dei carabinieri questo forse non piacerà agli amici ma non ho alternative".