G8, maxi risarcimento da 175.000 euro a tedesca

0
CONDIVIDI
G8, maxi risarcimento da 175.000 euro a tedesca

GENOVA. 19 OTT. Un giudice del tribunale civile di Genova ha riconosciuto ad una manifestante tedesca, all’epoca del G8 del 2001 poco più che ventenne, un maxi risarcimento di 175 mila euro per i danni fisici e morali subiti.

Si tratta del risarcimento più alto finora concesso in sede civile.

Tale risarcimento è dovuto alla “violenza subita in prima persona”, e “la lesione dei diritti della persona a protezione costituzionale” e “le gravi violenze” alle quali assistette prima alla scuola Diaz e poi nella caserma di Bolzaneto.

 

La privazione dei diritti, le umiliazioni sopportare, le violenze cui assistette e la “brutalità e irrazionalità delle aggressioni” hanno causato un disturbo da stress post traumatico che si palesa “alla comparsa di una persona in divisa” e le crea “disagio se qualcuno le si avvicina troppo”.

LASCIA UN COMMENTO