Home Cronaca Cronaca Genova

G8 Genova, ministero Interno condannato a pagare 500mila euro

14
CONDIVIDI
G8 Genova, Interno condannato a pagare 500 mila euro

GENOVA. 9 LUG. Il Tribunale civile di Genova, a 16 anni dal G8 di Genova, ha condannato il ministero dell’Interno ad un risarcimento di oltre mezzo milione di euro nei confronti di sette manifestanti, i quali erano rimasti feriti durante uno dei blitz della polizia contro black bloc ed antagonisti che avevano messo a ferro e fuoco la nostra città.

Secondo il Tribunale, i sette vennero picchiati ed arrestati illegalmente la sera del 21 luglio 2001 alla scuola Diaz.

Anche a seguito dei fatti del G8 di Genova, la Corte europea dei diritti umani ha sanzionato l’Italia per l’assenza di una legge appropriata riguardo il reato di tortura.


La sentenza genovese di ieri ha riconosciuto ai sette antagonisti “i danni fisici, biologici, esistenziali” oltre alla “lesione di diritti costituzionalmente garantiti, la gratuità dei gesti violenti da parte di coloro che dovevano garantire l’ordine, la contemporanea violenza su soggetti inermi per cui il singolo assisteva anche agli atti violenti che subivano gli altri”.

Per i fatti del G8 vennero condannati alcuni funzionari e dirigenti della Polizia. Molti manifestanti violenti, invece, riuscirono a farla franca.

 

14 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here